WINDSURF. Il campione reggino Scagliola pronto a ripartire

REGGIO CALABRIA. Dopo un 2019 da incorniciare, con la conquista del titolo europeo e mondiale di Windsurf categoria Youth, il giovane talent...



REGGIO CALABRIA. Dopo un 2019 da incorniciare, con la conquista del titolo europeo e mondiale di Windsurf categoria Youth, il giovane talento reggino Francesco Scagliola si era preparato in modo meticoloso alla nuova stagione, con l’obiettivo di conquistare nuovi titoli.



L’emergenza Covid-19 invece ha stravolto i piani di Scagliola così come di ogni altro cittadino. Mesi complicati, di incertezze, nei quali il giovane talento reggino si è dedicato a studio ed allenamento.



Tutte le prime competizioni del 2020 sono ovviamente saltate, ho deciso di sfruttare questo periodo per privilegiare studio e allenamento in palestra. Uno dei miei obiettivi stagionali da centrare durante la preparazione era quello di potenziarmi da un punto di vista muscolare. Ci sono riuscito, passando da 79 a 85 chili, e questo mi permetterà di essere ancora più competitivo in acqua”, assicura Scagliola.



Preparazione in palestra, con il supporto di nutrizionista e preparatore atletico, ma anche in acqua, svoltasi a Tenerife. Il rientro dalla Spagna è stato tormentato. “Tutta l’Europa era in piena quarantena, non è stato semplice rientrare in Italia. Ho preso un volo organizzato dalla Farnesina diretto a Milano, da lì il trasferimento a Lamezia e poi a Reggio Calabria. Il lockdown è stato un periodo strano, insolito, ma fortunatamente tutto è andato per il meglio”.



Il ‘giro del mondo’ in questa stagione 2020 avrebbe visto il giovane talento reggino in Francia per l’apertura della stagione agonistica, in Giappone, Korea, Spagna, Grecia e Croazia le tappe successive.



Il 2020 sarà una stagione complicata e a singhiozzo. Le prime competizioni sono state cancellate, il primo appuntamento ufficiale è in programma a fine luglio, salvo nuove comunicazioni. Sarà un anno pieno di interrogativi ma a livello personale  rimango fiducioso, grazie anche ad una preparazione atletica svolta nel modo ideale

Obiettivi stagionali? Rimangono quelli indicati in un primo momento. Punto a seguire il circuito dei professionisti partecipando a tutte le tappe, continuando così il mio percorso di maturazione.

Questo -sottolinea Scagliola- inoltre sarà l’ultimo anno in cui sarò presente nella categoria Youth, dopo i risultati importanti ottenuti nella passata stagione punto a riconfermarmi”. 

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.