Giro Ciclistico della Città Metropolitana, entusiasta il rapporto di valutazione ufficiale dell'Unione Ciclistica Internazionale

Il documento sancisce formalmente la buona organizzazione dell'evento. Note di merito per la sicurezza, per la buona presenza del pubbli...

Il documento sancisce formalmente la buona organizzazione dell'evento. Note di merito per la sicurezza, per la buona presenza del pubblico, per la produzione televisiva ed il road book. La soddisfazione del Delegato allo Sport Giovanni Latella: "Rilanciamo per l'edizione 2024"

Torna a far parlare di sé il Giro Ciclistico della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Nei giorni scorsi l'Uci Unione Ciclistica Internazionale ha trasmesso formalmente il suo rapporto ufficiale di valutazione sull'evento promosso ed organizzato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Il documento, stilato dalla più autorevole organizzazione sportiva internazionale della disciplina del ciclismo, sancisce nero su bianco l'ottima riuscita della manifestazione sportiva che già quest'anno, nella sua edizione di ripartenza, dopo più di un decennio di attesa dalle scene sportive, ha attirato l'attenzione delle massime istituzioni nazionali ed internazionali ed ospitando tra gli iscritti squadre atleti di primissimo livello.

"Gara generalmente ben organizzata" scrive l'Unione Ciclistica Internazionale, "il livello di sicurezza era super efficiente, nonostante la competizione si svolgesse su una vasta area, tutto il personale ha svolto efficacemente le proprie mansioni". Ed ancora, per ciò che riguarda la presenza del pubblico, aggiunge l'Uci, "nonostante il maltempo, il pubblico era presente sia alla partenza che all'arrivo, dove la presenza era ancora più massiccia". Buona la valutazione anche per ciò che riguarda la sistemazione logistica e gli alloggi per gli atleti, per la produzione televisiva trasmessa in differita ed infine per il road book, la mappa della corsa con le informazioni tecniche destinata alle squadre e agli atleti, "generalmente ben preparato".

Una serie di attestazioni di fiducia che quindi lasciano ben presagire sull'attività di organizzazione che guarda già all'edizione 2024 della gara, per la quale la Città Metropolitana sta già lavorando, nell'ottica di una fattiva ed efficace collaborazione con le massime istituzioni del ciclismo nazionale ed internazionale.

"Siamo assolutamente soddisfatti del lavoro svolto - ha commentato il Consigliere delegato allo Sport della Città Metropolitana Giovanni Latella - il Giro Ciclistico è andato oltre le nostre più rosee aspettative, generando il successo che merita il ritorno di una grande classica del ciclismo italiano. Un risultato che è il frutto dello straordinario lavoro di squadra messo in campo dagli uffici della Città Metropolitana, per il quale ringrazio i Dirigenti dei Settori Finanze e Sport, per aver creduto e sostenuto l'iniziativa. Una sinergia virtuosa che ha poi coinvolto altri Enti, la Regione, in primis, ed i tanti Comuni attraversati dal Giro, e che si è poi espressa in maniera brillante attraverso il lavoro operativo della Lega Ciclismo, di Extragiro, di SviProRe e di tutta la squadra di operatori coinvolti nelle fasi organizzative".

"Adesso - ha concluso Latella - anche alla luce delle valutazioni assolutamente positive che sono pervenute dall'Unione Ciclistica Internazionale, non possiamo che rilanciare, lavorando da subito per l'edizione dell'anno prossimo, per la quale speriamo di fare ancora di più e meglio rispetto al successo già ottenuto quest'anno". 

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.