Altafiumara Resort: Uno scenario epico per un importante convegno di Forza Italia

Reggio Calabria 1 luglio 2023: L'Altafiumara Resort è una splendida struttura che si affaccia su uno dei luoghi più belli, affascinanti ...

Reggio Calabria 1 luglio 2023: L'Altafiumara Resort è una splendida struttura che si affaccia su uno dei luoghi più belli, affascinanti ed epici del mondo: lo Stretto di Scilla e Cariddi, comunemente noto come Stretto di Messina. La vista mozzafiato di questo luogo incantevole lascia senza fiato e non ci si stanca mai di ammirarlo. Recentemente, il resort ha ospitato un convegno di grande rilievo per la politica calabrese, organizzato da Forza Italia e che ha visto la partecipazione dei massimi leader della regione, tra cui il Ministro degli Esteri Antonio Tajani, vice di Silvio Berlusconi, scomparso da qualche settimana .

Un convegno di prestigio: L'evento ha visto la presenza di importanti figure politiche calabresi, come il Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, i parlamentari Francesco Cannizzaro e Giovanni Arruzzolo, i consiglieri regionali Giuseppe Mattiani e Domenico Giannetta. Inoltre, erano presenti il ​​capogruppo Comito ei consiglieri comunali Roberto Vizzari, Federico Milia, Antonino Caridi e Antonio Maiolino. Il sindaco di San Lorenzo, Giuseppe Floccari, e altri sindaci e amministratori di comuni della Città Metropolitana di Reggio Calabria hanno partecipato all'importante evento.

Domande a Occhiuto e le risposte sorprendenti: Durante il convegno, abbiamo avuto l'opportunità di porre alcune domande al Presidente Occhiuto riguardo all'Autonomia Differenziata, e sinceramente le sue risposte ci hanno lasciato basiti. In particolare, la sua decisione di escludere il popolo calabrese dalla discussione sull'argomento ha sollevato e solleverà molte critiche. Questo atteggiamento autoritario non giova certamente all'intera popolazione calabrese, e la discussione sull'Autonomia Differenziata è ancora aperta, suscitando dibattiti anche all'interno della sua stessa Giunta e di Forza Italia.

Il futuro di Forza Italia senza Silvio Berlusconi: Abbiamo poi rivolto una domanda al Ministro degli Esteri Antonio Tajani riguardo al futuro di Forza Italia, considerando la dipartita di Silvio Berlusconi. La sua risposta è stata ovvia ma poco credibile. È evidente che la figura di Berlusconi ha sempre avuto un ruolo fondamentale nel partito, e la sua assenza lascerà un vuoto difficile da colmare. Tuttavia, questo momento rappresenta comunque una speranza per Forza Italia, almeno in Calabria, considerata la regione più azzurra d'Italia.

Il sogno del ponte sullo Stretto: Tra le tematiche affrontate durante il convegno, è emersa anche la questione del ponte sullo Stretto di Messina, un sogno coltivato da Silvio Berlusconi e da molti Calabresi e Siciliani da molto tempo. Tuttavia, l'idea che questo progetto possa realizzarsi solo attraverso le promesse di Matteo Salvini, un esponente della Lega con un interesse dichiarato per il Sud, sembra poco credibile. Le speranze di realizzazione del ponte sullo Stretto sono alte, ma la politica richiede numeri concreti e soluzioni pratiche, non solo sogni estivi.

L'Altafiumara Resort ha rappresentato uno scenario epico per il convegno di Forza Italia, che ha riunito i massimi leader della Regione Calabria. Tuttavia, le risposte sorprendenti di Roberto Occhiuto sull'Autonomia Differenziata hanno sollevato critiche e dubbi sulla sua autorità decisionale. La dipartita di Silvio Berlusconi ha lasciato un vuoto all'interno di Forza Italia, ma la speranza di mantenere il partito vivo, soprattutto in Calabria, resta. Tuttavia, il futuro del partito dipenderà dalla capacità di riunire consensi e proporre soluzioni concrete, come nel caso del ponte sullo Stretto di Messina, che rimane un sogno da realizzare con sforzi concreti, non solo parole. In politica, sognare è lecito, ma occorrono azioni e risultati tangibili, numeri, voti, per sostenere una visione.

La morte di Silvio Berlusconi, figura fondamentale per Forza Italia, lascia un vuoto incolmabile nel partito. Nonostante ciò, il convegno ha rappresentato un momento di speranza per la formazione politica, soprattutto nella regione azzurra per eccellenza, la Calabria. Un minuto di applausi ha ricordato Silvio Berlusconi, qualcuno ha avviato la polemica  ... nessun ricordo e nessuna menzione per Michele Menonna, giovane scomparso qualche giorno fa e facente parte da protagonista in Forza Italia. 

Altafiumara Resort ha offerto un palcoscenico incantevole per il convegno di Forza Italia, ma il vero futuro del partito dipenderà dalla capacità di affrontare le sfide presenti, di coinvolgere il popolo calabrese nelle decisioni e di tradurre i sogni in progetti concreti. Solo attraverso un impegno reale e un'azione politica concreta sarà possibile garantire una continuità a Forza Italia, superando l'ombra lasciata dalla dipartita di Silvio Berlusconi e contribuendo al progresso della regione calabrese e del Paese nel suo complesso. 

Poche le bandiere di Forza Italia, Nessuno con la spilla sulla giacca. L'immagine che Berlusconi dava aveva un senso ... o tutto è cambiato e addirittura finito?

Mettere in fila parole e discorsi e rispondere alla sans-facon alle domande di certo non sono bei segnali. E' solo questione di tempo e di voti.

Luigi Palamara






@palamaraluigi Le riflessioni del 2 luglio 2023 a cura di Luigi Palamara #palamaraluigi #reggiocalabria ♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.