Brunetti sul protocollo per il Museo del Mare: "Il Comune farà la sua parte". Romeo: "Altro passo in avanti importante verso la realizzazione di quest'opera straordinaria"

Il sindaco facente funzioni del Comune di Reggio Calabria insieme al Consigliere delegato hanno preso parte alla cerimonia di fi...


Il sindaco facente funzioni del Comune di Reggio Calabria insieme al Consigliere delegato hanno preso parte alla cerimonia di firma del protocollo tenutasi presso la Prefettura

“Questa è la prima esperienza di una grande opera che finanziamo con due linee di intervento con Pnrr e Pon Metro. Da parte nostra c’è tutto l’interesse ad iniziare i lavori, ma soprattutto a completarli. Ci sono troppe esperienze, sul nostro territorio, di opere iniziate con tutti i buoni propositi, e poi non completate. Purtroppo Reggio Calabria ha molta esperienza in questo senso, molte dovute soprattutto a ditte che hanno subito interdittive antimafia senza aver potuto continuare il lavoro. Quindi ben venga questo protocollo”. Così il sindaco facente funzioni di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, a margine della sottoscrizione del Protocollo di legalità, firmato in Prefettura, alla presenza del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, relativo alla realizzazione del Museo del Mare di Zaha Hadid. “Cercheremo di dare il nostro contributo – ha aggiunto Brunetti - seguendo costantemente ogni passaggio. Il Comune farà la sua parte. La raccomandazione che facciamo è che nessuno si sogni, anche tra i nostri dipendenti, di essere ‘leggero’ nei confronti di questa opera. Sono orgoglio di aver apposto la firma e sono sicuro che anche per altre attività di questo genere, per la mole di risorse che stanno arrivando, anche grazie all’intercessione del prefetto, si possa ripetere questo tipo di protocollo”.

Alla cerimonia ha preso parte anche il sindaco facente funzioni della Città metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace e il consigliere comunale, delegato al Museo del Mare, Carmelo Romeo che ha dichiarato: “Oggi compiamo è un altro passo importante verso la costruzione del Museo del mare, quest’opera tanto attesa dalla nostra città e dalla regione. In questi mesi abbiamo continuato a lavorare sia come Amministrazione comunale, sia con lo studio di progettazione Zaha Hadid, stiamo procedendo a fare tutte le verifiche, sia a mare che a terra, stiamo entrando nelle aree dove sorgerà fisicamente il Museo del mare”.

“In questo mese di ottobre – ha evidenziato Romeo - chiuderemo anche la conferenza dei servizi e faremo quella decisoria, dopo averla avviata a luglio, raccogliendo tutte quelle che sono le indicazioni dei vari soggetti che partecipano a quest’opera”. “Stiamo andando molto bene – ha aggiunto - e siamo fiduciosi che riusciremo a far partire il cantiere, per quello che riguarda il lotto zero, quindi la delimitazione delle aree, già a fine anno, massimo inizio anno nuovo. Si tratta di un’opera straordinaria che comprenderà quattro macro aree: una sarà l’acquario, un’altra che sarà l’auditorium, con tutti servizi annessi ristoranti, bar; e poi – ha concluso - ci saranno le aree espositive, con un museo permanente, e una zona per le mostre temporanee”. Insieme ai rappresentanti di Palazzo San Giorgio era presente, inoltre, il dirigente comunale ai Lavori pubblici, Francesco Barreca.

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.