Mosorrofa: un paese da vivere

 Mosorrofa Reggio Calabria, dimenticato ancora una volta dall’amministrazione comunale e dalla Citta Metropolitana, anche per le...

 Mosorrofa Reggio Calabria, dimenticato ancora una volta dall’amministrazione comunale e dalla Citta Metropolitana, anche per le manifestazioni natalizie si è messa in proprio. L’Azione Cattolica parrocchiale e l’Associazione Mediterraneos hanno organizzato una serie di eventi per mantenere vive tradizioni secolari caratteristiche di questa zona e anche per continuare a far crescere culturalmente questo paese dalle antiche origini. 

Il programma, che va sotto il titolo “La magia del Natale” prevedeva per l’8 dicembre l’accensione dell’Albero di Natale in piazza e una crespellata di beneficenza curata da giovani del paese; il 12 dicembre una Tombolata per tutti nel bar Ciopper; il 16 dicembre il  “Concerto di Natale” in Piazza San Demetrio con  Benedizione dei Bambinelli in Chiesa, Canto dei Bambini sulla Scalinata della Chiesa,  Mercatino dei Bambini e “Crespelle per tutti” con il Ricavato devoluto all’Hospice, la vendita del Panettone AISM per la Lotta alla sclerosi multipla e il Concerto di Gianni Gandi, Elena Presti e Gianluca Rando. 

Una improvvisata slitta di Babbo Natale, un Ape 50 addobbata a dovere, ha regalato giocattoli a tutti i bambini presenti. È stata una manifestazione molto partecipata. Erano presenti quasi tutti i bambini e ragazzi del paese accompagnati dai loro genitori e anche tanti adulti che hanno potuto godere della gioia di stare insieme a festeggiare l’attesa del Santo Natale.  


Il programma proseguirà il 26 dicembre con “Presepi a Mosorrofa” a cura di P. Andidero e M. Verbaro alle 16.30 Raduno in Piazza San Demetrio per fare il “Giro dei Presepi” prodotti artigianalmente dalla gente del posto e alle ore 21.00 nel salone parrocchiale A. Caridi ci sarà un video “Storia dei presepi a Mosorrofa” dove si rievocheranno i tanti presepi viventi fatti. 

Il 27 dicembre, sempre nella sala parrocchiale, ci sarà una Tombolata per ragazzi e a seguire la proiezione del film “Miracolo a Natale” di Oliver Dieckmann. 

Il programma avrà il suo epilogo con la consueta “Marcia della pace” che si svolgerà il 1 gennaio con partenza dalla Chiesa di San Domenico a Sala di Mosorrofa. Si percorrerà la, ormai famosa, Via San Sperato Mosorrofa fino alla Chiesa Parrocchiale di San Demetrio. Il tema è quello della 57a Giornata Mondiale della Pace.  Dal messaggio di Papa Francesco “Intelligenza artificiale e pace” con un focus particolare nel Trasformeremo le spade in vomeri, cercando di richiamare l’uso della tecnologia e dell’evoluzione della intelligenza artificiale al servizio dell’uomo, della pace, e non come mezzo di sopraffazione. 

Dei momenti particolari ricorderanno tutte le guerre che stanno ammorbando la terra

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.