"La memoria e l'impegno", il sindaco Falcomatà ricorda il Magistrato Lilia Gaeta: "Una persona giusta, esempio per l'intera comunità"

Il primo Cittadino ha preso parte all'iniziativa promossa dal Garante regionale della Salute in occasione della giornata mon...



Il primo Cittadino ha preso parte all'iniziativa promossa dal Garante regionale della Salute in occasione della giornata mondiale contro il cancro infantile istituita dall'Organizzazione mondiale della Sanità.

"Oggi celebriamo il ricordo di una grande persona, che attraverso il suo esempio, magari senza nemmeno rendersene conto, ha influito molto su coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarla nel proprio percorso. Una persona che ci ha ricordato l'importanza di scegliere ed il valore della scelta, scegliere ad esempio da che parte stare, ma anche scegliere se vivere affrontando i problemi o lasciarsi vivere facendosi condizionare dagli eventi, scegliere di vivere fino in fondo un'esistenza lavorando sempre in prima linea con impegno e con sacrificio". Cosi il sindaco Giuseppe Falcomatà ricordando il magistrato reggino Lilia Gaeta nel corso della manifestazione "La memoria e l'impegno" promosso dal Garante della Salute della Regione Calabria e tenutasi presso l'auditorium "Cosimo Fazio" della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria.

Nel corso del suo intervento il sindaco ha ringraziato i promotori dell'iniziativa, che ha anche istituito un premio dedicato alla memoria del magistrato Lilia Gaeta, in concomitanza con la giornata mondiale contro il cancro infantile istituita dall'Organizzazione mondiale della Sanità.

"Siamo molto contenti di poter ricordare oggi una figura che ha rappresentato un esempio per l'intera comunità reggina - ha aggiunto il sindaco - una professionista ed una cittadina illustre del nostro territorio, ma soprattutto una persona giusta, verso la quale la città di Reggio Calabria rivolgerà sempre sentimenti di incondizionata gratitudine".



Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.