Quando l'arroganza si nasconde dietro la presunta Cultura di un sedicente candidato sindaco.

L'arroganza travestita da cultura è un fenomeno diffuso, e Reggio Calabria ne è un esempio lampante. Il sedicente candidato...


L'arroganza travestita da cultura è un fenomeno diffuso, e Reggio Calabria ne è un esempio lampante. Il sedicente candidato a sindaco, Eduardo Lamberti Castronuovo, non ha potuto trattenersi dal replicare dopo un confronto con l'attuale Vicesindaco Paolo Brunetti.

Questi i fatti:
Paolo Brunetti ha commentato: "Mi sorprende che il dott. Lamberti non abbia avuto la sensibilità di dimettersi per evitare lo scioglimento del Comune di San Procopio, e oggi chieda le dimissioni del sindaco di Reggio Calabria".

In risposta, Lamberti ha inviato una nota a City Now, dichiarando: "Premetto che non mi sottrarrò mai a dibattiti presso la Vs emittente, per mio costume.

Chiedo solo che il mio eventuale competitor sia dotato di un livello culturale adeguato, al fine di evitare maldestri interventi su ordinazione, come quello avvenuto con il Signor Vicesindaco Brunetti.

Il maldestro tentativo del difensore d’ufficio del Sindaco Falcomatà si è disvelato un vero e proprio tiro mancino, frutto di una vigliaccheria meditata, ordinata da chi voleva trarne profitto.

L’ignoranza è fin troppo evidente: quando viene emesso un Decreto di Archiviazione dal Tribunale, il fatto di cui trattasi viene riconosciuto come mai avvenuto."


La nostra opinione

Parole che rivelano i pregiudizi di una persona che si ritiene di livello superiore, culturalmente elevata e vittima di una presunta vigliaccata. Questa comunicazione mette in luce una mancanza di umiltà e un atteggiamento supponente.

"NOI" non ci lasciamo intimidire né ci poniamo al suo livello.

Chi si crede di essere Lamberti? Superiore a chi? Chi gli ha conferito il titolo di uomo di cultura? Perché offende il vicesindaco?

Durante i suoi interventi ha fatto insinuazioni su Cafiero de Raho, ha irriso Minicuci.

Lamberti si considera la personificazione della cultura e di livello superiore, ma in realtà è solo un sedicente candidato dalle capacità discutibili.

Politicamente, il suo valore è vicino allo zero. Non è stato rieletto a San Procopio, con tutto il rispetto per San Procopio e i suoi cittadini.

La verità è che ciò che Lamberti ritiene di essere non interessa a nessuno. Le sue conoscenze non lo rendono superiore a Paolo Brunetti o a Luigi Palamara e a nessuno.

La musica è  cambiata e non ti basteranno, Lamberti, quelle quattro operette che ritieni di conoscere a salvarti dell'ennesima plateale sconfitta. Qua va di moda il rock, la musica neomelodica, la tarantella e le muttette; delle tue preferenze e della tua presunta cultura non interessa a nessuno, men che meno agli elettori.

Preparati all'ennesima sconfitta. La tua presunta cultura e superiorità non ti salverà dall'ennesima figuraccia politica.

Umiltà: questa sconosciuta. Impara Lamberti.

Luigi Palamara

Reggio Calabria 2 luglio 2024

#eduardolamberticastronuovo
#paolobrunetti
#reggiocalabria
#politica
#cultura
#luigipalamara
#palamaraluigi #luispal #luipal
#editoriali

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.