Il declino inarrestabile della Lega Nord passa da Reggio Calabria.

Reggio non è  Bergamo. Cannizzaro fa pesare il suo peso politico e fa bene. Il Sud è  altra cosa. Certamente non è leghista, se non ...



Reggio non è  Bergamo.

Cannizzaro fa pesare il suo peso politico e fa bene.

Il Sud è  altra cosa. Certamente non è leghista, se non per mero opportunismo.


Degli sconfitti sono stati premiati vedi Tilde Minasi in Regione Calabria. Con poco più di duemila voti è  consigliere regionale. Una perdente che si maschera da vincente. Politicamente parlando.


Il resto. Il nulla solo opportunismo e questione di poltrone. Una tornata elettorale passata.


Adesso la nuova, quella del 20 e 21 settembre 2020 per intenderci, ridimensionerà ancora di più  la Lega Nord con ripercussioni di consenso anche su scala nazionale.

Il declino sarà inarrestabile.


La partita è  iniziata per tutti, la lega non ha più  fishes da giocare e non è  più  della partita a Reggio Calabria  così  come nel resto d'Italia ad esclusione delle sue roccaforti storiche.


Matteo Salvini la Lega è  GAME OVER.


Reggio e tutto il Sud Italia non è  leghista, non lo è  mai stato. È  solo un Sud opportunista. E adesso le opportunità sono altrove. Forse solo a Bergamo e dintorni, almeno per la Lega Nord.


Luigi Palamara L'Arciere. 

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.