All'asilo di San Roberto lo sportello Gli Amici di Gianluca: 'Un sostegno per le famiglie'

L'associazione di promozione sociale Gli Amici di Gianluca si è impegnata a dare vita, all'interno dell'asilo nido "Noi con...

L'associazione di promozione sociale Gli Amici di Gianluca si è impegnata a dare vita, all'interno dell'asilo nido "Noi con i bambini" di San Roberto", uno sportello di aiuto, autogestito da due operatori, un assistente sociale ed un avvocato, in grado di dare corso alle richieste e soddisfare i bisogni delle famiglie.

"Abbiamo unito le nostre biografie personali e professionali - ha spiegato l'associazione Gli Amici di Gianluca - per un fine comune, quello di usare bene il sapere, per fare il bene. Ciò che ci sta a cuore, è attivare percorsi di cambiamento e trasformazione sociali, generatori di altri mondi possibili".

Lo sportello è attivo ogni sabato, per accogliere e analizzare le domande delle famiglie, per avere un filo diretto con il territorio ed interpretarne i bisogni e individuare una possibile linea di azione per rispondervi.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dalla Cooperativa Libero Nocera:

"Il nostro desiderio, di stare vicini alle famiglie e di essere per loro un valido sostegno, è riuscito a concretizzarsi. L'obiettivo, ovviamente, è quello di crescere sempre più. Un ottimo segnale, dunque, la fiducia che i genitori del luogo stanno dimostrando alle maestre ed a tutto lo staff dell'asilo nido".

Gratificate dal servizio anche tutte le famiglie che ruotano attorno all'asilo nido di San Roberto, così come testimoniato dalla dirigente Ania Pitasi:

"Le famiglie ci ringraziano quotidianamente per quello che facciamo per i loro figli, per noi ovviamente è scontato pensare innanzitutto al benessere dei bambini. Tutto ciò che viene fatto nell'arco della giornata è volto unicamente a soddisfare i loro bisogni. Sarà, probabilmente, questo il motivo per cui stiamo già riscontrando un buon numero di iscrizioni per il prossimo anno e tutto questo grazie al passaparola delle famiglie che già frequentano la nostra struttura".


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.