Anche a Reggio Calabria è Emergenza abitativa.

Mentre il diritto alla casa ritorna ad essere un tema di politica  nazionale l’Amministrazione Comunale  di Reggio Calabria continua a ignor...

Mentre il diritto alla casa ritorna ad essere un tema di politica  nazionale l’Amministrazione Comunale  di Reggio Calabria continua a ignorarlo. 

L’Ente non assegna da anni  alloggi ai nuclei familiari vincitori delle graduatorie comunali di Emergenza Abitativa e dei bandi ordinari. Il comportamento  del Comune per la politica degli alloggi popolari , sia nella parte politica che in quella dei dirigenti e funzionari, evidenzia una chiara volontà di negare il diritto alla casa alle famiglie che ne hanno bisogno non considerando per niente  le conseguenze drammatiche di questa scelta sulla vita delle famiglie .  

Per i nuclei vincitori dei bandi ordinari l’Amministrazione comunale negli ultimi 9 anni ha assegnato solo 7 alloggi per il bando 2005, i cui vincitori erano 1200, e nessun alloggio  per il bando 2019 .

Per i nuclei vincitori della graduatoria di Emergenza abitativa, pubblicata il 22 dicembre 2020, gli alloggi non sono stati assegnati negli anni 2021 e 2022 perché grazie ad un pasticcio fatto dal Comune è stato  necessario attendere una seconda Delibera di Giunta Regionale . Perché quella citata nel Regolamento Comunale di Emergenza abitativa ,approvato dal Consiglio Comunale  il 25 gennaio 2018, stranamente è stata considerata valida per approvare il Regolamento ma non  per le assegnazioni . Dopo  il primo pasticcio il  Comune ci ha messo un anno, dal 2021 al 2022,  per comunicare alla Regione Calabria i dati che la  Regione  gli ha richiesto per la formulazione della  Delibera di Giunta . Questa comunicazione è avvenuta con la Delibera di Giunta comunale nr  137 del 4 luglio 2022, nella quale si dichiarava che gli alloggi disponibili all’ assegnazione erano 18 comunali e 39 dell’Aterp, ma quelli dell’Aterp avevano bisogno di interventi di manutenzione.  La Giunta Regionale dopo  4 mesi dalla comunicazione ricevuta dal Comune ha  effettuato la  Delibera il 15 novembre 2022 ed è stata pubblicata sul Burc il 21 novembre 2022 . A questo punto il Comune avrebbe dovuto subito dopo  assegnare almeno i 18 alloggi comunali, cinque per l’Emergenza Abitativa e 13 per il bando ordinario.  Ma, fino ad oggi,  il Comune, dopo sei mesi dalla Delibera Regionale,  non ha assegnato nemmeno un alloggio. Agli inizi di dicembre 2022 l’Assessore Erp Gangemi aveva dichiarato alla stampa  che le prime cinque assegnazioni per l’Emergenza Abitativa sarebbero state effettuate  prima di Natale 2022 .Ma cosi non è stato. A fine dicembre 2022 il Tar ha emesso due provvedimenti di Commissariamento del settore Erp perché il Comune non ha applicato le sentenze Tar ( una di gennaio 2021 e l’altra di aprile 2022)  di due  ricorsi  presentati  dall’avvocato Francesco Nucara e   vinti da due famiglie che hanno richiesto  l’assegnazione di un alloggio per Emergenza abitativa senza ottenerla. Da questi due casi si comprende che il Comune di Reggio Calabria per le assegnazione degli alloggi arriva pure a non applicare  le sentenze del Tar.   

I due provvedimenti di commissariamento, che hanno previsto la nomina di Commissario ad Acta  nella persona della Vicaria del Prefetto Dssa Caracciolo , hanno messo sotto pressione il Comune. Difatti a gennaio 2023 il settore Erp ha avviato formalmente la procedura di assegnazione degli alloggi per  primi 5 nuclei della graduatoria di Emergenza abitativa. Tuttavia fino ad oggi il Comune non ha assegnato nemmeno questi cinque alloggi. Il 7 marzo scorso gli enti dell’Osservatorio sul disagio abitativo , l’Assessore Erp Gangemi,  la Dirigente comunale Erp Squillaci e la Dirigente Aterp Minicò sono stati convocati in Prefettura dalla Commissaria ad Acta d.ssa Caracciolo . In quell’ occasione l’Assessore Gangemi  ha dichiarato che entro fine marzo 2023  il Comune avrebbe assegnato i 5 alloggi di Emergenza e avrebbe avviato le 13 assegnazioni del bando ordinario 2019 la cui graduatoria definitiva è stata pubblicata l’8 novembre 2022. Ma anche questa promessa non è stata mantenuta.

Data la situazione di totale inefficienza del Settore erp comunale  il 5 maggio scorso gli enti riuniti nell’ Osservatorio sul disagio abitativo hanno chiesto via pec  alla Prefettura, al Comune ed all’Aterp Calabria la costituzione presso la Prefettura  di un Tavolo per promuovere il funzionamento legale della  politica degli alloggi popolari con le assegnazioni, i cambi alloggio ed il turn-over. Nessuna risposta è arrivata da parte del Comune e dell’Aterp Calabria per la richiesta. L’unica risposta ricevuta  è stata quella telefonica della Prefettura nella persona della Vicaria Dssa Caracciolo la quale  ha dichiarato che conclusa l’operazione di commissariamento, si spera  entro il mese corrente con le 6 assegnazioni, la Prefettura provvederà a convocare  il Tavolo richiesto. Auspichiamo che questo avvenga nelle prossime settimane e che il Comune e l’Aterp Calabria facciano la loro parte attivamente nel costituendo Tavolo in modo da ripristinare la politica degli alloggi popolari di cui la città ha tanto bisogno  in questo momento di grave crisi.    

Dopo la Conferenza stampa tenuta il 19 maggio  dall’Associazione Un Mondo Di Mondi insieme ad un gruppo di nuclei familiari vincitori delle due graduatorie è stato possibile incontrare il sindaco Brunetti per chiedere quali sono i tempi delle prime assegnazioni e una risposta sulla richiesta  di costituzione del Tavolo presso la Prefettura.

Per riferire sui tempi delle  prime assegnazioni il Sindaco ha rinviato l’Associazione ed i nuclei familiari a lunedì prossimo, mentre per il Tavolo ha dichiarato di essere d’accordo e che nei prossimi giorni il Comune trasmetterà una risposta formale.    

Reggio Calabria, 19 maggio  2023

Un Mondo Di Mondi   Presidente - Giacomo Marino 

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.