GDF GENOVA: VISITA DEL PROCURATORE EUROPEO PER L’ITALIA AL COMANDO REGIONALE LIGURIA DELLA GUARDIA DI FINANZA

Sintesi Il Dott. Danilo CECCARELLI, Procuratore Europeo per l’Italia, accompagnato dal Dott. Stefano CASTELLANI e dal Dott. Adriano SCUDIERI...

Sintesi

Il Dott. Danilo CECCARELLI, Procuratore Europeo per l’Italia, accompagnato dal Dott. Stefano CASTELLANI e dal Dott. Adriano SCUDIERI, Procuratori Europei Delegati competenti anche per il Distretto di Corte d’Appello di Genova, si è recato in visita presso la Caserma “San Giorgio” di Genova.

Comunicato

Nel pomeriggio del 5 maggio 2023, il Dott. Danilo CECCARELLI, Procuratore Europeo per l’Italia, accompagnato dal Dott. Stefano CASTELLANI e dal Dott. Adriano SCUDIERI, Procuratori Europei Delegati competenti anche per il Distretto di Corte d’Appello di Genova, si è recato in visita presso la Caserma “San Giorgio” di Genova, ove è stato accolto dal Gen.D. Rosario MASSINO, Comandante Regionale Liguria, unitamente al Comandante Provinciale Genova, Gen.B. Vincenzo TOMEI, e al Capo di Stato Maggiore del Comando Regionale Liguria, Gen.B. Raffaele DITROIA, nonché ai Comandanti Provinciali non alla sede accompagnati dai rispettivi dipendenti Comandanti di Nucleo PEF.

Nel corso della visita, il Dott. CECCARELLI ha rappresentato come l’avvio dell’operatività della Procura europea rappresenti uno snodo fondamentale nel processo di integrazione, in materia penale, tra il diritto europeo e quello dei Paesi aderenti, nonché una prima attuazione delle previsioni del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea sulla creazione di uno spazio giuridico comune. In particolare, il Procuratore ha evidenziato che, nella attuazione del programma Next Generation EU varato dalla Commissione Europea, l’EPPO ha un ruolo chiave nel dispositivo volto alla ricerca e repressione dei reati per fatti lesivi dei bilanci dell’Unione, trattandosi dell’unica autorità giudiziaria inquirente legittimata a coordinare tale tipo di indagini.

Al riguardo, il Comandante Regionale Liguria ha sottolineato come, in virtù dei compiti istituzionali affidati al Corpo dal decreto legislativo n. 68/2001, quale polizia economico-finanziaria preposta a tutela anche del bilancio dell’Unione Europea, la Guardia di Finanza rappresenti l’interlocutore naturale della Procura Europea. In tal senso il Gen. D. Massino ha garantito alla Procura Europea la rinnovata disponibilità dei Reparti liguri del Corpo a fornire la massima collaborazione e sostegno alle indagini e alle azioni penali del suddetto Organismo, nel solco della continuità nei rapporti consolidati con le Procure della Repubblica.


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.