Lunedi 10 luglio torna a riunirsi il Consiglio Metropolitano

Lunedi 10 luglio torna a riunirsi il Consiglio Metropolitano: all'ordine del giorno l'Istituto Nostro - Repaci di Villa San Giovanni...

Lunedi 10 luglio torna a riunirsi il Consiglio Metropolitano: all'ordine del giorno l'Istituto Nostro - Repaci di Villa San Giovanni, una convenzione con l'Università Mediterranea ed il sostegno per l'evento per la Varia di Palmi

La riunione del Consiglio si svolgerà nell'Aula Repaci di Palazzo Alvaro lunedì 10 luglio alle ore 15.00 in prima convocazione ed alle 16.00 in seconda

E' prevista per lunedì 10 luglio la prossima riunione del Consiglio Metropolitano di Reggio Calabria. L'aula Repaci di Palazzo Alvaro tornerà a riunirsi in prima convocazione alle ore 15.00 ed in seconda alle ore 16.00.

All'ordine del giorno, oltre all'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, alcune variazioni di bilancio per l'istituzione dei capitoli per il finanziamento del progetto che prevede la demolizione e ricostruzione dell'edificio scolastico Istituto Istruzione Superiore Nostro - Repaci sito alla Via Marconi di Villa San Giovanni, l'approvazione della Convenzione per l'uso, da parte dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, dell'immobile sito di via Roma a Reggio Calabria, destinato ad alloggio per studenti, l'approvazione degli schemi di convenzione riguardanti l'avviso rivolto ai Comuni ammessi per la realizzazione di progetti di utilità sociali, l'approvazione del nuovo protocollo d'intesa per la valorizzazione differenziata dell'evento Varia di Palmi.

Come di consueto la seduta sarà integralmente trasmessa in diretta streaming sul canale ufficiale della Città Metropolitana: https://www.youtube.com/c/CittàMetropolitanadiReggioCalabria

Per gli operatori dell'informazione sarà comunque possibile assistere in presenza alla riunione del Consiglio, dalle postazioni riservate alla stampa



Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.