Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza

Reggio Calabria 7 luglio 2023 - Dopo ore di attesa, il Sindaco facente funzione Paolo Brunetti e l'Assessore  Rocco Albanese...

Reggio Calabria 7 luglio 2023 - Dopo ore di attesa, il Sindaco facente funzione Paolo Brunetti e l'Assessore  Rocco Albanese ha ricevuto i delegati delle due frazioni.

Una delegazione, accompagnata dal parroco locale, don Celestino, si è recata a Palazzo San Giorgio per un incontro. Ne è scaturito un documento sottoscritto da tutte le parti interessate, che evidenzia l'urgenza della realizzazione della strada Trunca-Santa Venere.

Da anni gli abitanti di Trunca e Santa Venere sono alle prese con la mancanza di un adeguato collegamento stradale tra le due comunità. L'assenza di un percorso diretto non solo ha causato disagi ma ha anche ostacolato lo sviluppo economico e sociale di entrambe le aree.

Nel tentativo di affrontare questa annosa questione, una delegazione composta da rappresentanti di entrambe le frazioni, insieme a don Celestino, ha deciso di portare le proprie lamentele direttamente alle autorità municipali. Hanno chiesto un incontro con il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese, ai quali è stata affidata la responsabilità di sovrintendere ai progetti infrastrutturali del territorio.

L'incontro, tenutosi a Palazzo San Giorgio, è stata un'occasione cruciale per i cittadini per esprimere le proprie preoccupazioni e chiedere un'azione immediata. Il documento firmato presentato dalla delegazione ha delineato le terribili conseguenze della strada inesistente, sottolineando le difficoltà incontrate dai residenti in termini di trasporto, accesso ai servizi essenziali e connettività generale.

Il documento sottolineava anche il potenziale impatto positivo che la costruzione della strada Trunca-Santa Venere avrebbe sull'economia locale. Facilitando la circolazione di merci, servizi e turisti tra le due frazioni, la strada contribuirebbe alla crescita delle imprese e aumenterebbe le opportunità di sviluppo economico.

La frustrazione e la delusione dei cittadini sono state palpabili durante l'incontro. Hanno espresso la loro delusione per la mancanza di progressi su questa questione critica, sottolineando che in passato erano state fatte promesse, ma non era stato fatto nulla di sostanziale per affrontare il problema. La delegazione ha sottolineato l'urgenza della situazione e ha chiesto immediata attenzione e azione da parte delle autorità municipali.

In risposta alle preoccupazioni espresse dai cittadini, il Sindaco f.f. Paolo Brunetti  e l'Assessore Albanese hanno assicurato alla delegazione che la realizzazione della strada Trunca-Santa Venere è infatti una priorità per l'amministrazione locale. Hanno riconosciuto l'importanza della strada per il benessere e il progresso delle comunità coinvolte e si sono impegnati a trovare una soluzione praticabile.

Pur apprezzando la rassicurazione delle autorità municipali, i cittadini hanno chiarito che continueranno a monitorare da vicino l'avanzamento del progetto. Hanno esortato l'amministrazione ad accelerare i necessari processi burocratici, garantire i finanziamenti richiesti e garantire un'attuazione trasparente ed efficiente.

Al termine dell'incontro, delegati e cittadini sono tornati alle rispettive frazioni con un rinnovato senso di speranza. Il documento firmato e l'impegno espresso dal Sindaco F.F. Paolo Brunetti e dall'Assessore Albanese hanno testimoniato la volontà dei cittadini di avere finalmente una strada che colleghi Trunca e Santa Venere.

La protesta di piazza ha evidenziato non solo la frustrazione dei cittadini ma anche la loro unità nel rivendicare i propri diritti e una migliore qualità della vita. Resta da vedere come le autorità comunali manterranno le loro promesse e se la tanto attesa strada Trunca-Santa Venere diventerà realtà, collegando finalmente queste due comunità da tempo separate dall'assenza di un adeguato collegamento viario.

NUOVO APPUNTAMENTO  GIORNO 18 LUGLIO 2023


@palamaraluigi

Intervista a don Celestino Parroco di Santa Venere(Reggio Calabria) Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo ore di attesa, il Sindaco e Assessore facente funzione Rocco Albanese ha ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione, accompagnata dal parroco locale, don Celestino, si è recata a Palazzo San Giorgio per un incontro. Ne è scaturito un documento sottoscritto da tutte le parti interessate, che evidenzia l'urgenza della realizzazione della strada Trunca-Santa Venere. Da anni gli abitanti di Trunca e Santa Venere sono alle prese con la mancanza di un adeguato collegamento stradale tra le due comunità. L'assenza di un percorso diretto non solo ha causato disagi ma ha anche ostacolato lo sviluppo economico e sociale di entrambe le aree. Nel tentativo di affrontare questa annosa questione, una delegazione composta da rappresentanti di entrambe le frazioni, insieme a don Celestino, ha deciso di portare le proprie lamentele direttamente alle autorità municipali. Hanno chiesto un incontro con il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese, ai quali è stata affidata la responsabilità di sovrintendere ai progetti infrastrutturali del territorio. L'incontro, tenutosi a Palazzo San Giorgio, è stata un'occasione cruciale per i cittadini per esprimere le proprie preoccupazioni e chiedere un'azione immediata. Il documento firmato presentato dalla delegazione ha delineato le terribili conseguenze della strada inesistente, sottolineando le difficoltà incontrate dai residenti in termini di trasporto, accesso ai servizi essenziali e connettività generale. Il documento sottolineava anche il potenziale impatto positivo che la costruzione della strada Trunca-Santa Venere avrebbe sull'economia locale. Facilitando la circolazione di merci, servizi e turisti tra le due frazioni, la strada contribuirebbe alla crescita delle imprese e aumenterebbe le opportunità di sviluppo economico. La frustrazione e la delusione dei cittadini sono state palpabili durante l'incontro. Hanno espresso la loro delusione per la mancanza di progressi su questa questione critica, sottolineando che in passato erano state fatte promesse, ma non era stato fatto nulla di sostanziale per affrontare il problema. La delegazione ha sottolineato l'urgenza della situazione e ha chiesto immediata attenzione e azione da parte delle autorità municipali. In risposta alle preoccupazioni espresse dai cittadini, il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese hanno assicurato alla delegazione che la realizzazione della strada Trunca-Santa Venere è infatti una priorità per l'amministrazione locale. Hanno riconosciuto l'importanza della strada per il benessere e il progresso delle comunità coinvolte e si sono impegnati a trovare una soluzione praticabile. Pur apprezzando la rassicurazione delle autorità municipali, i cittadini hanno chiarito che continueranno a monitorare da vicino l'avanzamento del progetto. Hanno esortato l'amministrazione ad accelerare i necessari processi burocratici, garantire i finanziamenti richiesti e garantire un'attuazione trasparente ed efficiente. Al termine dell'incontro, delegati e cittadini sono tornati alle rispettive frazioni con un rinnovato senso di speranza. Il documento firmato e l'impegno espresso dal Sindaco pro tempore e dall'Assessore Albanese hanno testimoniato la volontà dei cittadini di avere finalmente una strada che colleghi Trunca e Santa Venere. La protesta di piazza ha evidenziato non solo la frustrazione dei cittadini ma anche la loro unità nel rivendicare i propri diritti e una migliore qualità della vita. Resta da vedere come le autorità comunali manterranno le loro promesse e se la tanto attesa strada Trunca-Santa Venere diventerà realtà, collegando finalmente queste due comunità da tempo separate dall'assenza di un adeguato collegamento viario.

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere

@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo ore di attesa, il Sindaco e Assessore facente funzione Rocco Albanese ha ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione, accompagnata dal parroco locale, don Celestino, si è recata a Palazzo San Giorgio per un incontro. Ne è scaturito un documento sottoscritto da tutte le parti interessate, che evidenzia l'urgenza della realizzazione della strada Trunca-Santa Venere. Da anni gli abitanti di Trunca e Santa Venere sono alle prese con la mancanza di un adeguato collegamento stradale tra le due comunità. L'assenza di un percorso diretto non solo ha causato disagi ma ha anche ostacolato lo sviluppo economico e sociale di entrambe le aree. Nel tentativo di affrontare questa annosa questione, una delegazione composta da rappresentanti di entrambe le frazioni, insieme a don Celestino, ha deciso di portare le proprie lamentele direttamente alle autorità municipali. Hanno chiesto un incontro con il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese, ai quali è stata affidata la responsabilità di sovrintendere ai progetti infrastrutturali del territorio. L'incontro, tenutosi a Palazzo San Giorgio, è stata un'occasione cruciale per i cittadini per esprimere le proprie preoccupazioni e chiedere un'azione immediata. Il documento firmato presentato dalla delegazione ha delineato le terribili conseguenze della strada inesistente, sottolineando le difficoltà incontrate dai residenti in termini di trasporto, accesso ai servizi essenziali e connettività generale. Il documento sottolineava anche il potenziale impatto positivo che la costruzione della strada Trunca-Santa Venere avrebbe sull'economia locale. Facilitando la circolazione di merci, servizi e turisti tra le due frazioni, la strada contribuirebbe alla crescita delle imprese e aumenterebbe le opportunità di sviluppo economico. La frustrazione e la delusione dei cittadini sono state palpabili durante l'incontro. Hanno espresso la loro delusione per la mancanza di progressi su questa questione critica, sottolineando che in passato erano state fatte promesse, ma non era stato fatto nulla di sostanziale per affrontare il problema. La delegazione ha sottolineato l'urgenza della situazione e ha chiesto immediata attenzione e azione da parte delle autorità municipali. In risposta alle preoccupazioni espresse dai cittadini, il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese hanno assicurato alla delegazione che la realizzazione della strada Trunca-Santa Venere è infatti una priorità per l'amministrazione locale. Hanno riconosciuto l'importanza della strada per il benessere e il progresso delle comunità coinvolte e si sono impegnati a trovare una soluzione praticabile. Pur apprezzando la rassicurazione delle autorità municipali, i cittadini hanno chiarito che continueranno a monitorare da vicino l'avanzamento del progetto. Hanno esortato l'amministrazione ad accelerare i necessari processi burocratici, garantire i finanziamenti richiesti e garantire un'attuazione trasparente ed efficiente. Al termine dell'incontro, delegati e cittadini sono tornati alle rispettive frazioni con un rinnovato senso di speranza. Il documento firmato e l'impegno espresso dal Sindaco pro tempore e dall'Assessore Albanese hanno testimoniato la volontà dei cittadini di avere finalmente una strada che colleghi Trunca e Santa Venere. La protesta di piazza ha evidenziato non solo la frustrazione dei cittadini ma anche la loro unità nel rivendicare i propri diritti e una migliore qualità della vita. Resta da vedere come le autorità comunali manterranno le loro promesse e se la tanto attesa strada Trunca-Santa Venere diventerà realtà, collegando finalmente queste due comunità da tempo separate dall'assenza di un adeguato collegamento viario.

♬ Touch - Emotional Music

@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo qualche ora di attesa, Il Sindaco f.f. e l'Assessore Rocco Albanese hanno ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione insieme al sacerdote, don Celestino, della comunità si sono recati a Palazzo San Giorgio si sono incontrati a Palazzo San Giorgio. Ne è venuto fuori un documento sottoscritto dalle parti .....

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere
@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo qualche ora di attesa, Il Sindaco f.f. e l'Assessore Rocco Albanese hanno ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione insieme al sacerdote, don Celestino, della comunità si sono recati a Palazzo San Giorgio si sono incontrati a Palazzo San Giorgio. Ne è venuto fuori un documento sottoscritto dalle parti .....

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere
@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo qualche ora di attesa, Il Sindaco f.f. e l'Assessore Rocco Albanese hanno ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione insieme al sacerdote, don Celestino, della comunità si sono recati a Palazzo San Giorgio si sono incontrati a Palazzo San Giorgio. Ne è venuto fuori un documento sottoscritto dalle parti .....

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere
@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo qualche ora di attesa, Il Sindaco f.f. e l'Assessore Rocco Albanese hanno ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione insieme al sacerdote, don Celestino, della comunità si sono recati a Palazzo San Giorgio si sono incontrati a Palazzo San Giorgio. Ne è venuto fuori un documento sottoscritto dalle parti .....

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere
@palamaraluigi

Trunca-Santa Venere, la strada che non c'è: i cittadini protestano in piazza Dopo ore di attesa, il Sindaco e Assessore facente funzione Rocco Albanese ha ricevuto i delegati delle due frazioni. Una delegazione, accompagnata dal parroco locale, don Celestino, si è recata a Palazzo San Giorgio per un incontro. Ne è scaturito un documento sottoscritto da tutte le parti interessate, che evidenzia l'urgenza della realizzazione della strada Trunca-Santa Venere. Da anni gli abitanti di Trunca e Santa Venere sono alle prese con la mancanza di un adeguato collegamento stradale tra le due comunità. L'assenza di un percorso diretto non solo ha causato disagi ma ha anche ostacolato lo sviluppo economico e sociale di entrambe le aree. Nel tentativo di affrontare questa annosa questione, una delegazione composta da rappresentanti di entrambe le frazioni, insieme a don Celestino, ha deciso di portare le proprie lamentele direttamente alle autorità municipali. Hanno chiesto un incontro con il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese, ai quali è stata affidata la responsabilità di sovrintendere ai progetti infrastrutturali del territorio. L'incontro, tenutosi a Palazzo San Giorgio, è stata un'occasione cruciale per i cittadini per esprimere le proprie preoccupazioni e chiedere un'azione immediata. Il documento firmato presentato dalla delegazione ha delineato le terribili conseguenze della strada inesistente, sottolineando le difficoltà incontrate dai residenti in termini di trasporto, accesso ai servizi essenziali e connettività generale. Il documento sottolineava anche il potenziale impatto positivo che la costruzione della strada Trunca-Santa Venere avrebbe sull'economia locale. Facilitando la circolazione di merci, servizi e turisti tra le due frazioni, la strada contribuirebbe alla crescita delle imprese e aumenterebbe le opportunità di sviluppo economico. La frustrazione e la delusione dei cittadini sono state palpabili durante l'incontro. Hanno espresso la loro delusione per la mancanza di progressi su questa questione critica, sottolineando che in passato erano state fatte promesse, ma non era stato fatto nulla di sostanziale per affrontare il problema. La delegazione ha sottolineato l'urgenza della situazione e ha chiesto immediata attenzione e azione da parte delle autorità municipali. In risposta alle preoccupazioni espresse dai cittadini, il Sindaco pro tempore e l'Assessore Albanese hanno assicurato alla delegazione che la realizzazione della strada Trunca-Santa Venere è infatti una priorità per l'amministrazione locale. Hanno riconosciuto l'importanza della strada per il benessere e il progresso delle comunità coinvolte e si sono impegnati a trovare una soluzione praticabile. Pur apprezzando la rassicurazione delle autorità municipali, i cittadini hanno chiarito che continueranno a monitorare da vicino l'avanzamento del progetto. Hanno esortato l'amministrazione ad accelerare i necessari processi burocratici, garantire i finanziamenti richiesti e garantire un'attuazione trasparente ed efficiente. Al termine dell'incontro, delegati e cittadini sono tornati alle rispettive frazioni con un rinnovato senso di speranza. Il documento firmato e l'impegno espresso dal Sindaco pro tempore e dall'Assessore Albanese hanno testimoniato la volontà dei cittadini di avere finalmente una strada che colleghi Trunca e Santa Venere. La protesta di piazza ha evidenziato non solo la frustrazione dei cittadini ma anche la loro unità nel rivendicare i propri diritti e una migliore qualità della vita. Resta da vedere come le autorità comunali manterranno le loro promesse e se la tanto attesa strada Trunca-Santa Venere diventerà realtà, collegando finalmente queste due comunità da tempo separate dall'assenza di un adeguato collegamento viario.

Luigi Palamara 

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.