Versace: «Guglielmo Calarco patrimonio da custodire e tramandare»

Il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana ha preso parte al convegno in ricordo dell'Avvocato e giornalista: «Ri...



Il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana ha preso parte al convegno in ricordo dell'Avvocato e giornalista: «Riprendere i valori che ha trasmesso per la crescita culturale e civile della comunità reggina»

Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, è intervenuto al convegno “Guglielmo Calarco - L’etica e l’impegno culturale”, organizzato dal Circolo culturale “Guglielmo Calarco”, presieduto da Angela Curatola, presso la sala biblioteca “Gilda Trisolini” di Palazzo Alvaro.

«Il nostro ringraziamento - ha detto Versace - è rivolto a chi, con dedizione, passione e impegno, si spende per iniziative culturali fondamentali in un territorio come il nostro. Come istituzioni, dunque, abbiamo l’obbligo di sostenerle in una fase storica in cui è sempre più difficile parlare e trasmettere, alle nuove generazioni, i valori che ispirano attività come questa».
«Raccontare Guglielmo Calarco - ha proseguito - la sua vita e il suo contributo alla società, non è semplice, ma diventa fondamentale, soprattutto, per attualizzare l’opera e l’esistenza di chi ha incarnato alla perfezione sentimenti che contribuiscono alla crescita sociale e civile di una comunità. Quel cammino, pregno di cultura e umanità, diventa un insegnamento da instillare nel nostro vissuto quotidiano».

«Pur essendo un esercizio complicato - ha concluso il sindaco metropolitano facente funzioni - deve vederci tutti impegnati in prima linea per provare a fare qualcosa di diverso. La testimonianza di grandi uomini come Calarco, dunque, è un patrimonio da custodire e tramandare. Il Palazzo della Cultura “Pasquino Crupi” della Città Metropolitana custodisce gli arredi, i quadri e la biblioteca che Guglielmo Calarco ha donato alla città. Ecco, il viaggio nel ricordo del suo impegno, sottolineato a dovere dal convegno organizzato dal circolo presieduto da Angela Curatola, potrebbe proseguire proprio dalle stanze che ancora raccontano la vita dell'indimenticabile avvocato e giornalista».



Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.