La saggista Benedetta Borrata prossimo ospite dei Caffè Letterari del Rhegium Julii

Sarà la saggista Benedetta Borrata la protagonista del Caffè letterario del 21 agosto prossimo che si terrà presso il Circolo te...


Sarà la saggista Benedetta Borrata la protagonista del Caffè letterario del 21 agosto prossimo che si terrà presso il Circolo tennis “Rocco Polimeni”, alle ore 21.30.

La scrittrice, finalista al Premio Salvatore Quasimodo e vincitrice del Premio letterario Città di Prato, già docente di materie letterarie presso Istituti liceali e presso l’Università per stranieri “Dante Alighieri, è autrice di studi e ricerche con pubblicazione su Dante Alighieri, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Giovanni Verga, Italo Calvino.

Ha scritto “Il tappeto di Eudossia, Potenzialità della scrittura a più voci” (2007 Rubbettino), Siamo tutti farfalle (2012 – Città del sole), Alba pratalia aràba (2022 – Città del sole), Non è pareggio di picciola barca – Curiosando nell’Officina di Natale Pace (2023 -Pace edizioni). Quest’ultimo testo sarà presentato nel corso della serata per evidenziare la particolare attenzione riservata dagli studiosi e saggisti del territorio, e tra questi Natale Pace, verso le figure calabresi che hanno svolto un ruolo importante nel contesto nazionale.

All’incontro sarà presente lo scrittore e poeta Natale Pace, autore di diversi volumi su Leonida Repaci, nonché di studi e approfondimenti su Lorenzo Calogero, Domenico Zappone e i miti di Calabria.

La Borrata sarà presentata dal saggista e storico Saverio Verduci con interlocuzioni della scrittrice Daniela Scuncia.

La Borrata, di fatto, sostituisce lo scrittore programmato Roberto Pazzi, colpito da una grave malattia. Allo scrittore, già vincitore di diversi premi nazionali, tra cui il Campiello, lo Strega e il Rhegium Julii, sono giunti da tutto il Rhegium gli auguri di pronta guarigione.


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.