Riscopriamo la nostra terra! il progetto scolastico di Fondazione Scopelliti, PGS Reggio Calabria e SenzaSpine

Allo step di partenza il progetto  Riscopriamo la nostra terra!  voluto dalla Fondazione Antonino Scopelliti e che vede coinvolt...


Allo step di partenza il progetto Riscopriamo la nostra terra! voluto dalla Fondazione Antonino Scopelliti e che vede coinvolti gli alunni della quinta classe primaria e della prima classe secondaria di primo grado dell’IC “Maria Ausiliatrice” di Reggio Calabria.

Il progetto è stato ideato unitamente alle PGS (Polisportive giovanili salesiane) di Reggio Calabria e alla start up imprenditoriale “SenzaSpine”: una sinergia che mette al centro gli studenti su un percorso strutturato e finalizzato alla conoscenza del territorio reggino e calabrese attraverso lo sviluppo  delle capacità creative ed espressive di ciascun allievo.

Con il progetto Riscopriamo la nostra terra! gli alunni conosceranno la filiera produttiva del fico d'India in Calabria, dalla raccolta del suo frutto alla realizzazione dei prodotti finiti, come gli innovativi succhi di frutta biologici ed etici. Il percorso di scoperta verrà arricchito poi con l’esplorazione delle peculiarità geografiche e culturali della provincia di Reggio Calabria. Importante anche la fase laboratoriale e creativa, durante la quale i bambini avranno modo di contribuire alla creazione di un nuovo succo di frutta: un mix originale che nascerà con il contributo di tutti i bambini.

Gli alunni si cimenteranno, inoltre, nella progettazione del logo che verrà utilizzato da SenzaSpine come immagine del nuovo prodotto, oltre ad una brouchure conoscitiva del nostro territorio.

Grande la soddisfazione dei partner di progetto, che hanno deciso di cooperare mettendo a disposizione le proprie competenze e   professionalità.

Rosanna Scopelliti, presidente della Fondazione, racconta ai bambini la storia del papà e le esperienze di quando era piccola: 

“Papà ha avuto tante minacce, per via del suo lavoro, ma non si è mai tirato indietro di fronte alle proprie responsabilità. Essere una persona per bene vuol dire avere coraggio, dignità e coscienza: e tutti voi, bambini, potete fare la scelta di far crescere queste qualità. Tutti noi, con un pò di impegno, siamo in grado di vivere nella legalità e nella giustizia. quindi non abbiate paura di immaginare il vostro futuro in questo territorio perché, per sconfiggere le mafie, Reggio deve essere un punto di partenza e non un punto di arrivo”

Anche la presidente delle PGS di Reggio Calabria, Filomena Iatì, sottolinea: "L'importanza dei progetti nelle scuole sta nella loro forza come veicolo di conoscenza e buone pratiche di cittadinanza attiva, che saranno sempre utili ai bambini per vivere nel mondo.”


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.