Social e Truffe: La Discussione sull'Esclusione Definitiva della Ferragni e la Netiquette Violata

In un recente dibattito, si è sollevata la questione se la truffa perpetrata attraverso i social debba portare all'esclusione permanente...


In un recente dibattito, si è sollevata la questione se la truffa perpetrata attraverso i social debba portare all'esclusione permanente dell'individuo coinvolto. 

Se confermata la truffa, l'esclusione definitiva da tutte le piattaforme social dovrebbe essere la conseguenza inevitabile. Viene inoltre sollevato il dubbio sul rischio che la Ferragni possa ripetere tali azioni in futuro, alimentando ulteriormente il sostegno a questa misura.

La discussione si amplia quando vengono esposte critiche nei confronti delle lacrime di Chiara Ferragni, considerate non credibili, e della sua trasformazione personale in un'azienda. Nel caso di una truffa confermata, la giustizia dovrebbe essere severa e inequivocabile, applicando la regola "dura lex sede lex".

La necessità di tutelare l'integrità delle piattaforme social e di applicare sanzioni severe in caso di comportamenti fraudolenti deve valere per tutti nessuno escluso.

Pertanto banniamo la Ferragni da tutti i Social per sempre. La beneficenza e il suo utilizzo non può  essere ridotta ad un mero "ERRORE DI COMUNICAZIONE" da milioni di euro.

Luigi Palamara

22 dicembre 2023


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.