Giorgio Armani, il leggendario stilista italiano, è stato recentemente onorato dalla sua città natale, Piacenza, con una Laurea honoris causa in Global Business Management.

 L'Università Cattolica del Sacro Cuore ha conferito questo prestigioso riconoscimento ad Armani per diversi motivi: la dimensione inter...

 L'Università Cattolica del Sacro Cuore ha conferito questo prestigioso riconoscimento ad Armani per diversi motivi: la dimensione internazionale del suo marchio, il suo approccio olistico alla sostenibilità, la sua incessante ricerca di miglioramento e la sua consapevolezza della centralità dell'impresa nella creazione di valore.


Emozionato e riconoscente, Giorgio Armani ha tenuto il suo discorso di accettazione sul palco del Teatro Municipale, dove ha ricordato le tappe fondamentali della sua storia e ha omaggiato il suo socio e compagno, Sergio Galeotti, con il quale ha dato vita al suo impero nella moda. Durante il suo intervento, Armani ha sottolineato ancora una volta i pilastri della sua estetica e della sua idea di business, evidenziando la sua volontà di rimanere indipendente nel corso degli anni.


Tuttavia, è stato nel foyer, al termine della cerimonia, che l'ottantottoenne Giorgio Armani ha regalato una delle dichiarazioni più dolci e sincere. Incontrando i giornalisti per un breve scambio di battute, con la tenerezza dei suoi occhi azzurri, ha detto: "Questa Laurea non deve essere la conclusione di una storia. Però mi ha obbligato a ricordare il percorso che io ho fatto, molto impegnativo, tanto da farmi spesso dimenticare me stesso. E questo è molto grave, ve lo sconsiglio."


Con queste parole, Armani ha invitato tutti a riflettere sulla propria vita e carriera, sottolineando l'importanza di trovare un equilibrio tra lavoro e vita privata. Ha incoraggiato gli ascoltatori a lavorare sodo nelle loro professioni, ma a non dimenticare mai l'importanza delle persone che amano e delle relazioni significative nella propria vita. Ha menzionato gli affetti quotidiani, come un gatto, un cane, un bambino, una mamma, una nonna o un amante, come punti di riferimento fondamentali.


Concludendo, Armani ha condiviso una preziosa lezione di vita: "Perché poi, andando avanti, si scopre di avere bisogno di persone al proprio fianco". In quel momento, i suoi occhi sono apparsi ancora più intensamente azzurri, trasmettendo un senso di saggezza e di profondità.


Questo riconoscimento e il discorso di Giorgio Armani hanno dimostrato ancora una volta l'importanza della sua figura nel mondo della moda, ma anche la sua umanità e la sua saggezza che vanno oltre i confini dell'industria. Armani è un simbolo di successo e di perseveranza, ma ci ricorda anche che le relazioni umane e l'amore sono gli elementi fondamentali che danno significato alla nostra vita.


Luigi Palamara




Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.