Puoi dimenticarti di tutto e tutti, ma mai di te stesso

 Il viaggiatore delle stelle si muove attraverso l'infinito universo, esplorando mondi sconosciuti e galassie lontane. Ogni volta che pa...

 Il viaggiatore delle stelle si muove attraverso l'infinito universo, esplorando mondi sconosciuti e galassie lontane. Ogni volta che parte, sente un senso di eccitazione e avventura, ma allo stesso tempo porta con sé i pensieri ei ricordi del suo passato.

Ritornare a casa lungo la stessa strada può sembrare un'esperienza banale, ma per il viaggiatore delle stelle è un momento di riflessione profonda. Mentre percorre i sentieri familiari, i pensieri riempiono i vuoti che scaricano il tempo. Ogni passo gli ricorda le avventure vissute, le persone incontrate e i mondi visitati.

Vivere di niente è diventata una consuetudine per il viaggiatore delle stelle. Nella sua vita nomade, ha imparato a essere leggero, a portare con sé solo il necessario. Lo zainetto sulle spalle rappresenta la sua libertà, ma anche la responsabilità di portare avanti i propri sogni e speranze.

I ricordi sono il suo vestito, lo accompagnano ovunque vada. Sono la testimonianza delle esperienze vissute, le emozioni che lo hanno plasmato. I ricordi lo ammantano di una luce vera, come una stella che brilla nel buio dell'universo. Essi gli ricordano chi è veramente e lo guidano nel cammino.

Il viaggiatore delle stelle può dimenticare tutto e tutti lungo il suo percorso, ma mai se stesso. Il suo viaggio non è solo fisico, ma anche interiore. Ogni nuovo mondo visitato è un'opportunità per scoprire se stesso, per crescere ed evolversi. Non importa quante avventure affronti o quante stelle incontri lungo la strada, la sua essenza rimane intatta.

Così, il viaggiatore delle stelle continua il suo cammino, esplorando l'universo e ritrovando se stesso. Il suo zainetto pieno di ricordi e pensieri è la sua costante compagna, mentre si spinge oltre i confini con la speranza di scoprire nuove meraviglie e portare la sua luce nel vasto cosmo.


Luigi Palamara

Abstract da Il Castello dei Sogni Incantati


Dipinto di Luigi Palamara



Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.