Reggio Calabria ricorda le vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943

Alla cappella dentro il Cimitero monumentale di Condera una commossa cerimonia ha segnato l'omaggio del sindaco metropolitano facente fu...

Alla cappella dentro il Cimitero monumentale di Condera una commossa cerimonia ha segnato l'omaggio del sindaco metropolitano facente funzioni Carmelo Versace e dell'Assessore Francesco Gangemi

Una commossa cerimonia si è tenuta a Reggio Calabria all'interno del cimitero monumentale di Condera in ricordo delle vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943. L'iniziativa, promossa dall'Associazione "Venticinqueaprile Ampa", è stata sposata dall'Amministrazione della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Calabria. Presenti il Sindaco facente funzioni della Città Metropolitana Carmelo Versace e l'Assessore Comunale Francesco Gangemi, che insieme al Presidente dell'Associazione Professor Sandro Vitale e ad alcuni parenti delle vittime, ha deposto un omaggio floreale all'interno della cappella dedicata a chi perse la vita nei giorni tragici della seconda guerra mondiale.

"Un ricordo doveroso - hanno spiegato a margine della cerimonia Versace e Gangemi - un omaggio a chi in quei giorni di dolore perse affetti, amicizie, genitori, fratelli, figli. Uno spaccato di storia della nostra città, in parte ancora oscuro, ma venuto a galla grazie al lavoro attento di ricerca portato avanti da eminenti storici del nostro territorio e che va ricordato per come si deve".

"Su invito dell'Associazione Ampa - hanno concluso - oggi abbiamo voluto assicurare la presenza delle nostre istituzioni, perchè questa giornata sia ricordata ed in qualche modo anche trasmessa alle giovani generazioni. Perché i tragici fatti della guerra mondiale non si ripetano più, ma soprattutto perché si comprenda pienamente l'atrocità delle nuove guerre, quelle che oggi si combattono a due passi da casa nostra, seminando solo morte e distruzione".

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.