Eventi storicizzati della Città Metropolitana, rinnovati i protocolli annuali per il Rhegium Julii, Tesori del Mediterraneo e Roccella Jazz

L'Ente di Palazzo Alvaro punta ancora sui grandi eventi di qualità, divenuti nel tempo un pilastro dell'offerta cultural...



L'Ente di Palazzo Alvaro punta ancora sui grandi eventi di qualità, divenuti nel tempo un pilastro dell'offerta culturale del territorio metropolitano

La Città Metropolitana ha rinnovato il protocollo d’intesa con il Comune di Roccella Jonica, il Circolo culturale “Rhegium Julii” e l’associazione “Nuovi orizzonti” finalizzato ad operazioni di marketing territoriale, con particolare riferimento aI primi tre tra i più importanti eventi storicizzati del territorio metropolitano: il “Festival internazionale del jazz - Rumori Mediterranei”, il “Premio letterario metropolitano Rhegium Julii” e la kermesse “I Tesori del Mediterraneo”.

«Non c’è dubbio – ha affermato il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace – che queste manifestazioni abbiano contribuito a valorizzare il comprensorio da un punto di vista culturale e paesaggistico, rappresentando un elemento di qualità nella programmazione di settore negli ultimi anni. La felice intuizione del sindaco Giuseppe Falcomatà, continua a trovare condivisione e sostegno nelle politiche che l’amministrazione metropolitana sta portando avanti nell’interesse sociale, culturale ed economico del territorio».

«Promuovere il patrimonio culturale-artistico e paesaggistico – ha proseguito Versace ripercorrendo alcuni passaggi dell’accordo - significa potenziare le iniziative in favore delle comunità, favorire la crescita della società civile e, al tempo stesso, consentire alla Città Metropolitana di offrire, a tutti coloro che visiteranno le nostre meravigliose realtà ed i nostri antichi borghi, un’ampia e vasta proposta turistica».

«Tutto questo – ha concluso il sindaco facente funzioni – è un arricchimento complessivo che coinvolge i territori e conferma la bontà dell’imponente lavoro che, in questi anni, abbiamo compiuto in termini di marketing proprio per rilanciare l’immagine dell’area metropolitana attraverso la promozione delle tradizioni musicali, artistiche e culturali».





Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.