"Per la salvezza dell'Aeroporto del Ponte sullo Stretto: amaranto a Lamezia

Reggio Calabria, 29 giugno 2023 - Nella conferenza stampa dal titolo "Per la salvezza dell'Aeroporto del Ponte sullo St...


Reggio Calabria, 29 giugno 2023 - Nella conferenza stampa dal titolo "Per la salvezza dell'Aeroporto del Ponte sullo Stretto: amaranto a Lamezia", Massimo Ripepi, Consigliere Comunale di Opposizione, insieme all'imprenditore Pino Falduto, ha lanciato un appello per difendere e rilanciare l'Aeroporto Tito Minniti.

La conferenza si è svolta a Piazza Italia, con l'intento di inviare un messaggio forte e chiaro: Reggio Calabria rivendica il suo diritto di avere un aeroporto funzionante. I partecipanti hanno scelto di indossare il colore amaranto, simbolo della città, per sottolineare l'importanza di questa battaglia.

L'Aeroporto Tito Minniti è stato progressivamente abbandonato e il suo declino sembra ormai irreversibile. I voli sono diventati quasi inesistenti, e quelli disponibili sono a costi proibitivi. È inconcepibile che si possa permettere la chiusura di un'infrastruttura così strategica per la regione oltre che per l'intera Città Metropolitana.

Durante la conferenza stampa, è emerso un dato preoccupante: sembra che dietro questa situazione vi sia una volontà politica non meglio identificata, che ha favorito Lamezia a scapito dell'Aeroporto Tito Minniti. È necessario fare luce su chi e perché abbia consentito questo sfavorevole cambiamento e, soprattutto, individuare soluzioni per salvare e successivamente rilanciare l'aeroporto.

La popolazione locale sembra ormai disillusa, con scarsa partecipazione e una sensazione di rassegnazione diffusa. Molti hanno accettato il viaggio di un'ora fino a Lamezia come un compromesso inevitabile.

Tuttavia, ci sono coloro che non intendono arrendersi. Un movimento è in atto, guidato da figure come Massimo Ripepi, Carmelo Versace, Sindaco f.f. della Città Metropolitana, Paolo Brunetti, Sindaco f.f. del Comune, e la Task Force con Salvatore Chindemi in prima linea. Tutti condividono lo stesso obiettivo: la salvezza e il rilancio dell'Aeroporto Tito Minniti.

Anche l'imprenditore reggino Pino Falduto ha deciso di prendere posizione su questo tema, consapevole dell'importanza vitale che l'aeroporto rappresenta non solo per le sue attività imprenditoriali, ma anche per l'intera Città Metropolitana e per la vicina Messina.

Questa lotta per la salvaguardia dell'aeroporto è solo un capitolo di un libro senza fine. Tuttavia, i suoi fogli strappati vengono utilizzati per creare aerei di carta, simbolo di speranza e di resilienza. Essi volano armoniosi, cullati dalla brezza di un vento amico ed epico che soffia sullo Stretto da millenni. Questo vento, almeno, non può essere loro tolto.

La determinazione e la volontà di difendere l'Aeroporto Tito Minniti emergono dalle parole e dalle azioni dei protagonisti di questa conferenza stampa. Massimo Ripepi, insieme a Pino Falduto e agli altri membri della Task Force, ha ribadito l'urgenza di individuare soluzioni concrete per invertire la triste sorte dell'aeroporto.

La popolazione calabrese merita un aeroporto funzionante e accessibile, che favorisca lo sviluppo economico e il turismo nella regione. Non si può permettere che l'agonia dell'Aeroporto Tito Minniti continui a minare le prospettive di crescita e di connessione di Reggio Calabria con altre importanti città italiane e internazionali.

Oltre alle istituzioni e agli imprenditori, anche la cittadinanza è chiamata a sostenere questa battaglia per la salvaguardia dell'aeroporto. È necessario che la voce dei reggini si faccia sentire, alzando la propria indignazione e lottando per una causa che va ben oltre la mera questione aeroportuale.

Il color amaranto, indossato durante la conferenza stampa e che sarà indossato nella manifestazione di sabato prossimo 1 luglio 2023 a Lamezia, rappresenta la forza e la passione di una comunità che non si arrende di fronte alle avversità. È un richiamo alla storia e all'identità di Reggio Calabria, un invito a preservare e valorizzare il proprio patrimonio e le proprie risorse.

Le azioni intraprese da Massimo Ripepi, Pino Falduto e dagli altri protagonisti di questa lotta sono solo l'inizio di un percorso che richiederà impegno, tenacia e collaborazione. È fondamentale coinvolgere le istituzioni locali, regionali e nazionali, promuovendo un dialogo costruttivo e la ricerca di soluzioni efficaci per superare le sfide che l'Aeroporto Tito Minniti affronta.

La conferenza stampa di oggi ha rappresentato un passo importante verso la sensibilizzazione dell'opinione pubblica e l'attivazione di una mobilitazione concreta. Ora è il momento di unire le forze, di lavorare insieme per scongiurare la chiusura dell'aeroporto e per garantire un futuro prospero per Reggio Calabria e l'intera regione.

La lotta per la salvezza dell'Aeroporto del Ponte sullo Stretto è appena iniziata, e la speranza è che le pagine di questo "libro senza fine" possano essere riempite di risultati positivi, di voli che atterrano e decollano, portando con sé opportunità, sviluppo e orgoglio per la comunità reggina.

Luigi Palamara




Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.