Reggio Calabria: Alla ricerca di una rinascita oltre l'esclusione

Reggio Calabria, una città ricca di storia e bellezze naturali, ma oscurata da un'atmosfera di esclusione e ipocrisia. Un sottile filo l...


Reggio Calabria, una città ricca di storia e bellezze naturali, ma oscurata da un'atmosfera di esclusione e ipocrisia. Un sottile filo lega l'ipocrisia ad una montagna di pochezza che sembra crescere sempre di più. In questa realtà, lo spazio per la crescita e la grandezza viene soffocato, mentre la superficialità e l'interesse di piccolo cabotaggio trovano terreno fertile. Meritocrazia, capacità e talento vengono schiacciati da individui servili in cerca di nuovi padroni. È tempo di rompere il silenzio e prendere una posizione.

Superficialità e interessi meschini Reggio Calabria è afflitta da una vita di superficialità, in cui l'interesse personale di piccolo cabotaggio domina il panorama sociale. Questa mentalità limitata impedisce la crescita individuale e collettiva, lasciando poco spazio alla meritocrazia e all'espressione del talento. È un'atmosfera che mina la dignità e la libertà delle persone.

La morte di chi rinuncia alla dignità Chi è disposto a vendere la propria dignità e libertà per la sopravvivenza si condanna ad una vita di esclusione e morte interiore. Non si può veramente vivere quando si è consapevoli di valere poco o nulla, ma non si fa nulla per cambiare questa situazione. Ciò che rimane è un senso di vuoto e di insoddisfazione personale.

Lecchini e ruffiani al potere. La città e il Paese sono caduti preda di lecchini e ruffiani, che si sono impadroniti delle leve del potere. tuttavia, c'è ancora speranza. Tu, cittadino/a, puoi fare la differenza. Sei l'elemento che può cambiare le cose. La speranza risiede in coloro che credono in un futuro fatto di autenticità e verità, in cui le persone vere possano emergere.

Spazzare via lo squallore La vita di servo alla ricerca di un nuovo padrone deve finire. È tempo di spazzare via lo squallore e intraprendere una strada diversa. Reggio Calabria ha tanto da offrire e ha bisogno di persone che credano nel proprio valore e che siano pronte a lottare per un futuro migliore. La strada della vita è fatta di autenticità, dignità e libertà.

Reggio Calabria si trova di fronte a una sfida cruciale: superare l'esclusione e l'ipocrisia che la caratterizzano. È necessario rompere con la superficialità e l'interesse personale meschino, abbandonando il ruolo di servi alla ricerca di padroni. La speranza risiede nelle persone che credono in un futuro fatto di autenticità e che sono disposte a lottare per il proprio valore e dignità. Reggio Calabria ha bisogno di una rinascita che spazzi via lo squallore e permetta la crescita di una comunità basata sulla meritocrazia, sul talento e sulla vera umanità.

Per realizzare questa rinascita, è necessario che i cittadini si uniscano, facendo sentire la propria voce e agendo insieme per il cambiamento. Non si tratta solo di aspettare che qualcun altro risolva i problemi, ma di prendere l'iniziativa e diventare protagonisti del proprio destino.

È importante promuovere l'educazione e la consapevolezza, affinché le generazioni future crescano con valori solidi e una mentalità aperta. Dobbiamo investire nel talento locale, creando opportunità per i giovani e sostenendo l'innovazione e lo sviluppo delle imprese locali. Solo così potremo rompere le catene dell'esclusione e dell'ipocrisia, aprendo la strada a una Reggio Calabria più inclusiva e prospera.

Tuttavia, il cambiamento non può avvenire da un giorno all'altro. Richiederà tempo, impegno e resilienza da parte di tutti coloro che credono nella possibilità di un futuro migliore per la propria città. È importante mantenere viva la speranza e non smettere mai di lottare per i valori che crediamo.

Reggio Calabria è molto più di una città che esclude. È un luogo pieno di potenziale e di bellezza, che merita di essere riscoperto e valorizzato. Solo attraverso il superamento dell'esclusione e dell'ipocrisia potremo costruire una comunità più forte e solidale, in cui ognuno possa sentirsi parte integrato e contribuire al proprio modo.

La sfida è lanciata: lasciamo alle spalle la mentalità servile e abbracciamo una visione di futuro basata sulla dignità, sull'autenticità e sulla ricerca della grandezza. Insieme, possiamo costruire una Reggio Calabria che esclude solo l'esclusione stessa.


Luigi Palamara


Il viaggiatore delle stelle

Ritornare a casa ripercorrendo la stessa strada. I pensieri riempiono i vuoti che circondano il tempo.

Vivere di niente è diventata una consuetudine.

Uno zainetto sulle spalle.

Portarsi dietro tutto quello che hai.

I ricordi sono il tuo vestito, ti ammantano di luce vera e come una stella ti senti brillare

Puoi dimenticarti di tutto e tutti ma mai di te stesso.

Abstract dal libro di Luigi Palamara Il Castello dei Sogni Incantati 


@palamaraluigi Il viaggiatore delle stelle Ritornare a casa ripercorrendo la stessa strada. I pensieri riempiono i vuoti che circondano il tempo. Vivere di niente è diventata una consuetudine. Uno zainetto sulle spalle. Portarsi dietro tutto quello che hai. I ricordi sono il tuo vestito, ti ammantano di luce vera e come una stella ti senti brillare Puoi dimenticarti di tutto e tutti ma mai di te stesso. Abstract dal libro di Luigi Palamara Il Castello dei Sogni Incantati Dipinto di Luigi Palamara Dimensioni: 50x70 Tecnica: Acrilico e pastelli a olio su tela di juta Info: 388 838 5889 #reggiocalabria #palamaraluigi #arte #artista #maestro #aspromonte ♬ Where Do You Go (as heard in A Night At The Roxbury) (Re-Recorded / Remastered) - No Mercy


Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.