Reggina, la Curva Sud torna a parlare ed è durissima: “Saladini e Ilari, non fatevi più vedere”

“Dopo le ultime esternazioni del sig. Saladini e del sig. Ilari (che per noi sono le stessa identica cosa) la nostra pazienza è ...

“Dopo le ultime esternazioni del sig. Saladini e del sig. Ilari (che per noi sono le stessa identica cosa) la nostra pazienza è finita. Mandiamo questo messaggio con l’unico mezzo che abbiamo a disposizione e che speriamo possa arrivare li dove è fondamentale che arrivi”.

“Stiamo assistendo all’ennesima farsa, grazie alle pagliacciate compiute dal sig. Ilari e dal sig. Saladini. Stiamo morendo e nessuno dei due mette le mani nel portafogli per pagare quanto necessario a rimettere in moto tutta la macchina organizzativa del S.Agata, atto fondamentale per poter alimentare un briciolo di speranza di ottenere la riammissione in B al Consiglio di Stato del 29 Agosto. Per quel che ci riguarda il percorso del sig. Ilari con la Reggina non deve nemmeno iniziare mentre, quello di Saladini, con Reggio e la Reggina, è finito ieri sera, dopo la squallida comparsa alla trasmissione di Sportitalia che è stata l’ennesima presa in giro verso una città intera! Ha dichiarato di amare Reggio e la Reggina, bene è arrivato il momento di dimostrarlo”.

“Riportate la nostra amata Reggina nelle mani delle Istituzioni, in modo tale che, anche se dal basso, si riesca a ripartire, consentendo, a chi la ama veramente, di vigilare su chi verrà. L’unica cosa da fare è liberare la nostra Storia, oggi in ostaggio di speculatori. Non possiamo permetterci di perdere altro tempo, non potete permettervi di giocare con i nostri sentimenti e col nostro Blasone”.

“Da oggi sarà guerra aperta, non fatevi più vedere in città, non pensate nemmeno per un attimo di varcare le soglie del Granillo e del S. Agata: sono la nostra casa, non la vostra! Al Consiglio di Stato vi consigliamo di non farvi vedere, perchè gli unici ad avere il titolo a presenziare siamo solo noi, i veri difensori della Reggina, mentre voi non siete un cazzo!”.

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.