Reggio Calabria: Una Chiara Smentita sul Presunto Blitz dei Carabinieri a Palazzo San Giorgio

La Verità Dietro le Voci Errate che Circolavano È importante iniziare questo articolo facendo chiarezza su una notizia che ha fatto scalpore...


La Verità Dietro le Voci Errate che Circolavano

È importante iniziare questo articolo facendo chiarezza su una notizia che ha fatto scalpore nelle ultime ore a Reggio Calabria. La notizia in questione, che ha affermato la presenza di un "blitz dei Carabinieri a Palazzo San Giorgio" in relazione a presunte irregolarità nel bando per il teatro della Fenice, è stata smentita in modo categorico.

La parola "blitz" è stata utilizzata impropriamente e ci scusiamo per l'uso fuorviante di questa espressione. Come correttamente indicato da un lettore attento, il termine "blitz" si riferisce a un'operazione militare o di polizia condotta di sorpresa e con grande rapidità. Non c'è stata alcuna operazione simile da parte delle forze dell'ordine a Palazzo San Giorgio.

La verità è che i Carabinieri sono intervenuti su segnalazione di Massimo Ripepi, Consigliere Comunale preoccupato per le presunte irregolarità nel bando riguardante La Fenice Amaranto. Non ci risultano interrogatori in merito a questa vicenda, e men che meno si può parlare di un "blitz".

Inoltre, non esiste al momento alcuna "maxi inchiesta della Procura" in corso. Una semplice richiesta di intervento dei carabinieri segnalazioni e non può essere definita come un'inchiesta epica. Forse qualcuno si rivolge a frate Indovino.

Infine, è fondamentale sottolineare l'importanza della lotta contro le fake news. La diffusione di notizie errate e fuorvianti può danneggiare gravemente la credibilità dell'informazione e creare confusione nella comunità. Chiunque sia responsabile di produrre e diffondere notizie false dovrebbe affrontare le conseguenze legali. È un problema serio che richiede un impegno collettivo per fermare la disinformazione e preservare l'integrità delle notizie. Siamo pronti a collaborare con le autorità competenti e a presentare un esposto in Procura per garantire che la verità prevalga sempre e soprattutto per capire cosa c'è e soprattutto chi dietro questo metodo "di pettegolezzi di bassa lega" e quale lo scopo finale.

Reggio Calabria 15 settembre 2023

Luigi Palamara

@palamaraluigi

Massimo Ripepi chiede l'intervento dei Carabinieri per poter leggere degli atti pubblici che dovrebbero essere disponibili a tutti e cristallizzare il momento in cui gl8 sono stati negati In particolare l'atto della scelta insindacabile del Sindaco f.f. Paolo Brunetti sulla società che ha iscritto la Fenice Amaranto in serie D. Reggio Calabria 15 settembre 2023

♬ suono originale - Luigi Palamara l'Arciere

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.