A Reggio Calabria operative le nuove mini isole ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti domestici

L'intervento, finanziato grazie ai fondi della programmazione 2014-2020 del Pon Metro - React Eu, prevede l'installazion...




L'intervento, finanziato grazie ai fondi della programmazione 2014-2020 del Pon Metro - React Eu, prevede l'installazione di decine di dispositivi per il conferimento dei rifiuti e l'incentivo alla raccolta differenziata

Sono operative, in diverse aree della città, le mini isole ecologiche che serviranno ad incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti domestici. Il conferimento, al momento, è libero, in attesa di disposizioni successive. «In questa prima fase - ha spiegato Paolo Brunetti, vicesindaco con delega all’Ambiente - sono state posizionate delle strutture utili a rafforzare una pratica imposta dalla legge ed ormai indifferibile per la salvaguardia del territorio e del Pianeta. Grazie ai fondi "Pon Metro-React Eu”, si è iniziata ad installare una prima fornitura, composta da quattro isole ecologiche scarrabili per le aree mercatali, sei isole ecologiche amovibili bilato, ventisette ecoisole singole (monolato)».

«In particolare - ha aggiunto Brunetti - delle 18 isole ecologiche, previste nel bando di gara, ne sono state posizionate undici in due diversi periodi: in Via Giunchi nel parcheggio del Lido Comunale ed in Piazza Garibaldi. In questi giorni, si sta completando l’estensione della fornitura, composta da ulteriori dodici isole ecologiche amovibili bilato e ventisei ecoisole singole (monolato) e presenti in Piazza Milano, a San Brunello, nei pressi della Chiesa di Santo Stefano ad Archi, sul Viale Aldo Moro, in via San Giuseppe; vicino la Circoscrizione di Ravagnese, a Gallico Superiore, in piazza Morisani, in via Ciccarello ed in Piazzetta Unicef a Tremulini. Inoltre, altre quattro sono state collocate in Via Mercato a Catona, nell’area parcheggio di Condera, nel Piazzale Botteghelle ed in via Lume a Pellaro».

«Il riciclo dei rifiuti - ha aggiunto il vicesindaco - è fondamentale perché riesce a incidere sul miglioramento dei luoghi e della qualità della vita delle persone. Per questo rappresenta uno dei punti più qualificanti delle linee di mandato del sindaco Giuseppe Falcomatà, portato avanti in un lavoro di squadra con i delegati al React e al Pon Metro, Giuggi Palmenta e Giuseppe Giordano, nell'ottica di un efficientamento del servizio di raccolta differenziata che costituisce una delle sfide più delicate e insidiose che, in questi anni e per svariati motivi, ha messo a dura prova il territorio».

«Tuttavia - ha concluso Brunetti - è indispensabile l’impegno di ogni cittadino affinché si effettui una seria ed efficace differenziazione dei rifiuti. Adesso, lungo le vie della città, esistono sistemi che possono davvero aiutare ad imboccare un percorso virtuoso, facilitando un corretto smaltimento degli scarti domestici. L’invito ulteriore è a fare buon uso delle nuove isole ecologiche, rispettando un bene che è di tutti e che serve a tutti. Soprattutto, serve al futuro dei nostri figli che hanno tutto il diritto a ricevere in eredità un pianeta migliore».

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.