CONDOFURI E MELITO DI PORTO SALVO (RC). FOCUS SULLA SICUREZZA STRADALE: 2 DENUNCE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo hanno dato notevole impulso alle attività di controllo all...


Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo hanno dato notevole impulso alle attività di controllo alla circolazione stradale in tutta l’area melitese attraverso le numerose pattuglie che quotidianamente operano con la finalità di incrementare la sicurezza pubblica nonché assicurare il rispetto del codice della strada, scongiurando situazioni di pericolo per gli utenti lungo le principali vie di comunicazione.

La Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Melito Porto Salvo, infatti, ha deferito all’Autorità Giudiziaria un 36enne residente a Condofuri, a seguito di sinistro stradale autonomo, per guida in stato di ebbrezza. L’uomo infatti, mentre si trovava alla guida di un velocipede a pedalata assistita intento a percorrere la via Peripoli, è andato ad impattare contro un’autovettura in sosta riportando lesioni per le quali veniva trasportato presso l’Ospedale Tiberio Evoli di Melito Porto Salvo e ricoverato in prognosi riservata. Sottoposto ad accertamento etilometrico il 36enne è risultato positivo al tasso alcolemico.

Inoltre, in altra circostanza, una pattuglia del Pronto Intervento dell’Arma ha denunciato un 41enne reggino per lo stesso reato poiché, sottoposto ad accertamento etilometrico a seguito di sinistro stradale autonomo senza feriti mentre si trovava sulla SS106, nei pressi di San Lorenzo Marina, a bordo di una Fiat Panda, è risultato con un tasso superiore al limite consentito, con contestuale ritiro della patente per la successiva sospensione. 

In entrambi i casi i procedimenti sono attualmente pendenti in fase di indagini e l’effettiva responsabilità degli indagati saranno vagliate nel corso del successivo processo.

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.