Francesco Quattrone: 15 Giorni di Protesta sotto le intemperie davanti alla Corte d'Appello di Reggio Calabria

Reggio Calabria 26 novembre 2023. Francesco Quattrone persevera nel suo impegno per la giustizia nonostante le avverse condizio...


Reggio Calabria 26 novembre 2023. Francesco Quattrone persevera nel suo impegno per la giustizia nonostante le avverse condizioni meteorologiche. Il quindicesimo giorno di protesta lo vede stanco, esposto al freddo, al vento e alla pioggia degli ultimi giorni, ma la sua determinazione non vacilla.

Davanti alla Corte d'Appello di Reggio Calabria, Quattrone continua il suo coraggioso percorso, sfidando le difficoltà con resilienza. La sua lotta per la giustizia è un segno di impegno incrollabile, nonostante le avversità climatiche che rendono la sua protesta ancor più ardua.

Mentre ci augura una buona domenica, non possiamo ignorare il suo evidente stato di sofferenza, al limite delle forze. La domanda sottolinea il dilemma presente: cosa aspettiamo prima di agire? La salute di Quattrone è in gioco, e la speranza di una risoluzione giusta e tempestiva è palpabile nell'aria gelida di questa protesta.

Il nostro auspicio è che la situazione si risolva senza compromettere la salute di chi lotta per la giustizia. La domenica, solitamente dedicata al riposo, per Quattrone è un altro giorno di determinazione instancabile, mentre la domanda persiste: quanto dobbiamo aspettare prima che la giustizia arrivi e qualcuno dia risposte alle richieste di Francesco Quattrone?

Luigi Palamara
#reggiocalabria #francescoquattrone

@luigi.palamara Francesco Quattrone: 15 Giorni di Protesta sotto le intemperie davanti alla Corte d'Appello di Reggio Calabria Reggio Calabria 26 novembre 2023. Francesco Quattrone persevera nel suo impegno per la giustizia nonostante le avverse condizioni meteorologiche. Il quindicesimo giorno di protesta lo vede stanco, esposto al freddo, al vento e alla pioggia degli ultimi giorni, ma la sua determinazione non vacilla. Davanti alla Corte d'Appello di Reggio Calabria, Quattrone continua il suo coraggioso percorso, sfidando le difficoltà con resilienza. La sua lotta per la giustizia è un segno di impegno incrollabile, nonostante le avversità climatiche che rendono la sua protesta ancor più ardua. Mentre ci augura una buona domenica, non possiamo ignorare il suo evidente stato di sofferenza, al limite delle forze. La domanda sottolinea il dilemma presente: cosa aspettiamo prima di agire? La salute di Quattrone è in gioco, e la speranza di una risoluzione giusta e tempestiva è palpabile nell'aria gelida di questa protesta. Il nostro auspicio è che la situazione si risolva senza compromettere la salute di chi lotta per la giustizia. La domenica, solitamente dedicata al riposo, per Quattrone è un altro giorno di determinazione instancabile, mentre la domanda persiste: quanto dobbiamo aspettare prima che la giustizia arrivi e qualcuno dia risposte alle richieste di Francesco Quattrone? Luigi Palamara #reggiocalabria #francescoquattrone ♬ suono originale - Luigi Palamara

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.