Nella mia vita scelgo io.

La vita è fatta di scelte. A volte dolorose. Ma non bisogna affezionarsi alle cose, ai titoli. Meglio essere buoni con se stess...


La vita è fatta di scelte. A volte dolorose. Ma non bisogna affezionarsi alle cose, ai titoli.

Meglio essere buoni con se stessi, i propri simili, gli animali, le piante, la natura.

I titoli lasciano il tempo che trovano. Da piccolo sognavo di fare il giornalista e tante altre cose. L'ho fatto e adesso basta.

La comunicazione in ogni sua forma mi ha sempre affascinato, la scrittura, la narrazione. Il dipingere.

Grazie a Dio ho realizzato gran parte dei miei sogni. Tante le difficoltà incontrate, tantissime le ingiustizie subite. Eppure sono ancora qua.

Pronto non a ricominciare, ma a proseguire il mio cammino.

Un cammino dove Dio mi ha donato tanto, farei peccato mortale a lamentarmi.

Qualche errore l'ho anche commesso, ma sempre in buona fede.

Adesso le cose che mi rattristano le evito. Il tempo preferisco godermelo con chi davvero mi stima e mi vuole bene.

Non è  più tempo di ipocrisia. Veramente per me non lo è mai stato. Ero così da bambino e sono rimasto così  a 63 anni.

Non odio, ma mi faccio valere. Non chinerò mai la testa difronte a nessuno. Non è  mai successo.

Continuerò  a coltivare i miei sogni. Gli incubi degli altri non mi interessano.

Sto con chi ho il piacere di stare. Tempo da sprecare con nessuno.

Se ti ritrovi "bannato" o non avrai il mio saluto non chiedermi perché.  Lo sai. Non ne sei degno.

Sono sempre stato dalla parte dei più  deboli e per sempre lo sarò.

Anche a chi più  volte mi ha girato le spalle o mi ha fatto perdere tempo stia lontano. Oggi è  tempo di ripetere quello che ho sempre fatto.

La vita è  unica e irripetibile come il tempo che passa. Io voglio vivere la mia, libero.

Un guerriero dallo spirito ribelle e dall'animo nobile. Questo sono stato, sono e sarò.

Luigi Palamara
Reggio Calabria 20 marzo 2024

#giornalista
#luigipalamara #palamaraluigi
#editoriali
#dignità
#roccafortedelgreco
#aspromonte
#pittore
#scrittore

@luigi.palamara La vita è fatta di scelte. A volte dolorose. Ma non bisogna affezionarsi alle cose, ai titoli. Meglio essere buoni con se stessi, i propri simili, gli animali, le piante, la natura. I titoli lasciano il tempo che trovano. Da piccolo sognavo di fare il giornalista e tante altre cose. L'ho fatto e adesso basta. La comunicazione in ogni sua forma mi ha sempre affascinato, la scrittura, la narrazione. Il dipingere. Grazie a Dio ho realizzato gran parte dei miei sogni. Tante le difficoltà incontrate, tantissime le ingiustizie subite. Eppure sono ancora qua. Pronto non a ricominciare, ma a proseguire il mio cammino. Un cammino dove Dio mi ha donato tanto, farei peccato mortale a lamentarmi. Qualche errore l'ho anche commesso, ma sempre in buona fede. Adesso le cose che mi rattristato le evito. Il tempo preferisco godermelo con chi davvero mi stima e mi vuole bene. Non è più tempo di ipocrisia. Veramente per me non lo è mai stato. Ero così da bambino e sono rimasto così a 63 anni. Non odio, ma mi faccio valere. Non chinerò mai la testa difronte a nessuno. Non è mai successo. Continuerò a coltivare i miei sogni. Gli incubi degli altri non mi interessano. Sto con chi ho il piacere di stare. Tempo da sprecare con nessuno. Se tiritrovi "bannato" o non avrai il mio saluto non chiedermi perché. Lo sai. Non ne sei degno. Sono sempre stato dalla parte dei più deboli e per sempre lo sarò. Anche a chi più volte mi ha girato le spalle o mi ha fatto perdere tempo stia lontano. Oggi è tempo di ripetere quello che ho sempre fatto. La vita è unica e irripetibile come il tempo che passa. Io voglio vivere la mia, libero. Un guerriero dallo spirito ribelle e dall'animo nobile. Questo sono stato, sono e sarò. Luigi Palamara Reggio Calabria 20 marzo 2024 #giornalista #luigipalamara #palamaraluigi #editoriali #dignità #roccafortedelgreco #aspromonte #pittore #scrittore ♬ original sound - Lmusic
@luigi.palamara La vita è fatta di scelte. A volte dolorose. Ma non bisogna affezionarsi alle cose, ai titoli. Meglio essere buoni con se stessi, i propri simili, gli animali, le piante, la natura. I titoli lasciano il tempo che trovano. Da piccolo sognavo di fare il giornalista e tante altre cose. L'ho fatto e adesso basta. La comunicazione in ogni sua forma mi ha sempre affascinato, la scrittura, la narrazione. Il dipingere. Grazie a Dio ho realizzato gran parte dei miei sogni. Tante le difficoltà incontrate, tantissime le ingiustizie subite. Eppure sono ancora qua. Pronto non a ricominciare, ma a proseguire il mio cammino. Un cammino dove Dio mi ha donato tanto, farei peccato mortale a lamentarmi. Qualche errore l'ho anche commesso, ma sempre in buona fede. Adesso le cose che mi rattristano le evito. Il tempo preferisco godermelo con chi davvero mi stima e mi vuole bene. Non è più tempo di ipocrisia. Veramente per me non lo è mai stato. Ero così da bambino e sono rimasto così a 63 anni. Non odio, ma mi faccio valere. Non chinerò mai la testa difronte a nessuno. Non è mai successo. Continuerò a coltivare i miei sogni. Gli incubi degli altri non mi interessano. Sto con chi ho il piacere di stare. Tempo da sprecare con nessuno. Se ti ritrovi "bannato" o non avrai il mio saluto non chiedermi perché. Lo sai. Non ne sei degno. Sono sempre stato dalla parte dei più deboli e per sempre lo sarò. Anche a chi più volte mi ha girato le spalle o mi ha fatto perdere tempo stia lontano. Oggi è tempo di ripetere quello che ho sempre fatto. La vita è unica e irripetibile come il tempo che passa. Io voglio vivere la mia, libero. Un guerriero dallo spirito ribelle e dall'animo nobile. Questo sono stato, sono e sarò. Luigi Palamara Reggio Calabria 20 marzo 2024 #giornalista #luigipalamara #palamaraluigi #editoriali #dignità #roccafortedelgreco #aspromonte #pittore #scrittore @luigi.palamara La vita è fatta di scelte. A volte dolorose. Ma non bisogna affezionarsi alle cose, ai titoli. Meglio essere buoni con se stessi, i propri simili, gli animali, le piante, la natura. I titoli lasciano il tempo che trovano. Da piccolo sognavo di fare il giornalista e tante altre cose. L'ho fatto e adesso basta. La comunicazione in ogni sua forma mi ha sempre affascinato, la scrittura, la narrazione. Il dipingere. Grazie a Dio ho realizzato gran parte dei miei sogni. Tante le difficoltà incontrate, tantissime le ingiustizie subite. Eppure sono ancora qua. Pronto non a ricominciare, ma a proseguire il mio cammino. Un cammino dove Dio mi ha donato tanto, farei peccato mortale a lamentarmi. Qualche errore l'ho anche commesso, ma sempre in buona fede. Adesso le cose che mi rattristato le evito. Il tempo preferisco godermelo con chi davvero mi stima e mi vuole bene. Non è più tempo di ipocrisia. Veramente per me non lo è mai stato. Ero così da bambino e sono rimasto così a 63 anni. Non odio, ma mi faccio valere. Non chinerò mai la testa difronte a nessuno. Non è mai successo. Continuerò a coltivare i miei sogni. Gli incubi degli altri non mi interessano. Sto con chi ho il piacere di stare. Tempo da sprecare con nessuno. Se tiritrovi "bannato" o non avrai il mio saluto non chiedermi perché. Lo sai. Non ne sei degno. Sono sempre stato dalla parte dei più deboli e per sempre lo sarò. Anche a chi più volte mi ha girato le spalle o mi ha fatto perdere tempo stia lontano. Oggi è tempo di ripetere quello che ho sempre fatto. La vita è unica e irripetibile come il tempo che passa. Io voglio vivere la mia, libero. Un guerriero dallo spirito ribelle e dall'animo nobile. Questo sono stato, sono e sarò. Luigi Palamara Reggio Calabria 20 marzo 2024 #giornalista #luigipalamara #palamaraluigi #editoriali #dignità #roccafortedelgreco #aspromonte #pittore #scrittore ♬ suono originale - Luigi Palamara

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.