REGGIO CALABRIA. LITE IN PIENO CENTRO STORICO: DENUNCIATO TUNISINO 24ENNE.

Il complesso dispositivo della sicurezza che quotidianamente viene dispiegato in Provincia, vede i carabinieri dell’Arma reggina costantemen...

Il complesso dispositivo della sicurezza che quotidianamente viene dispiegato in

Provincia, vede i carabinieri dell’Arma reggina costantemente impegnati in servizi di

ordine pubblico, volti alla prevenzione e vigilanza generici.

È in tale quadro, che qualche giorno addietro verso le 22:30, i Carabinieri della

Compagnia di Reggio Calabria, sono intervenuti in una lite, avvenuta sul corso

Garibaldi in pieno centro storico, e a seguito degli immediati accertamenti esperiti

hanno denunciato all’ Autorità Giudiziaria, un 24enne, tunisino, poichè gravemente

indiziato per il reato di lesioni personali aggravate.

Nello specifico, l’uomo avrebbe avuto un diverbio per futili motivi con un suo

connazionale e dopo aver estratto un coltello, al culmine della lite, lo avrebbe poi

attinto con un fendente alla gamba sinistra. La vittima, è stata poi trasportata da

personale del 118 presso il locale nosocomio per le cure del caso.

L’intervento dei carabinieri, impegnati nel controllo del capoluogo ha permesso così di

identificare l’aggressore e rintracciarlo in breve tempo, essendosi dato subito alla fuga,

nei pressi della propria abitazione.

In corso gli ulteriori accertamenti per addivenire all’esatto movente del “folle gesto”

mentre rimane sempre alta l’attenzione, grazie anche alla capillare presenza sul

territorio, da parte dei militari dell’Arma al fine di contrastare il verificarsi di reati

predatori, contro la persona e ogni forma di criminalità garantendo sempre una

maggiore percezione della sicurezza sociale.

Trattandosi di provvedimento in fase di indagini preliminari, rimangono salve le

successive determinazioni in fase dibattimentale.




Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.