Una nuova perla al Palazzo della Cultura della Città Metropolitana: domenica 14 maggio apre la mostra "Dati Sensibili"

La mostra propone un percorso espositivo trasversale comprendente pittura, scultura, fotografia, grafica, musica e cinema. All'inauguraz...

La mostra propone un percorso espositivo trasversale comprendente pittura, scultura, fotografia, grafica, musica e cinema. All'inaugurazione, domenica 14 maggio, interverrà il Consigliere metropolitano delegato alla Cultura Filippo Quartuccio

Sarà inaugurata domenica 14 maggio alle ore 10.30 la mostra "Dati Sensibili" allestita al Palazzo della Cultura della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Il percorso espositivo sarà ospitato a Palazzo Pasquino Crupi a partire dal 14 maggio fino al 25 giugno 2023. La mostra individua i "Dati sensibili" di un soggetto o di una comunità in ciò viene definita come “interiorità”. Col sostegno dell'Associazione Italiana di Filosofia Applicata Philosopolis, in collaborazione con l'Associazione italiana Giovani per l'Unesco Aigu, la mostra propone un percorso espositivo trasversale comprendente pittura, scultura,
fotografia, grafica, musica e cinema. L’evento è sponsorizzato da Emmequadro srl.

Dopo l’inaugurazione di domenica 14 maggio alle 10:30, alla quale prenderanno parte il Consigliere delegato alla Cultura della Città Metropolitana Filippo Quartuccio e la responsabile del Palazzo della Cultura Anna Maria Franco, si svolgerà un breve talk sulla mostra e gli argomenti trattati. Saranno presenti Glauco Morabito, filosofo, presidente dell’associazione “Philosopolis”; Roberto Modafferi, pittore, artista e creatore; Pietro Bova, PhD Architettura, Coord. Edu Aigu, Mikhaela Cannizzaro, fotografa; Francesco Stilo Cagliostro, cantautore; Saverio Autellitano, grafico; Domenico Modafferi, regista; Pietro Traversa, regista; Nadia Riotto, scultrice.

Gli operatori della stampa sono invitati a partecipare. Locandina in allegato.

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.