In Consiglio Metropolitano ok definitivo al rendiconto 2022, nuovi fondi per la Varia di Palmi, il Nostro-Repaci di Villa San Giovanni ed un sostegno ai Comuni per progetti di utilità sociale

L'Aula di Palazzo Alvaro, riunitasi in prima convocazione, ha approvato tutti i punti previsti all'ordine del giorno. Sp...



L'Aula di Palazzo Alvaro, riunitasi in prima convocazione, ha approvato tutti i punti previsti all'ordine del giorno. Spazio alla promozione del territorio, all'edilizia scolastica e alle politiche sociali. Via libera alla convenzione con l'Università Mediterranea per l'utilizzo dell'alloggio per studenti di via Roma

Il Consiglio metropolitano di Reggio Calabria, riunito a Palazzo Alvaro, ha approvato nella seduta di oggi il "Rendiconto di gestione 2022", documento contabile già passato al vaglio di un precedente Consiglio metropolitano e dalla Conferenza metropolitana. Sul punto ha relazionato il consigliere delegato Giuseppe Ranuccio, evidenziando il lavoro portato avanti in tema di riscossione dei tributi, ricognizione dei residui attivi e passivi che ha portato a stabilire risorse libere pari a 660 mila euro, "somme che se pur esigue - ha evidenziato Ranuccio - saranno destinate ad attività quali la manutenzione della viabilità, scuole, dissesto idrogeologico e mitigazione dell'erosione delle coste". Il Rendiconto è stato votato a maggioranza con 11 voti favorevoli dei consiglieri di centrosinistra e 2 voti contrari dei consiglieri Minicuci e Zampogna.

Entrando nel merito dei successivi punti dell'ordine del giorno, l'Aula ha approvato ad unanimità l'istituzione del capitolo "Incentivo gse" per gli edifici scolastici, in questo caso utilizzato per la demolizione e ricostruzione di un edificio dell'Istituto Istruzione superiore "Nostro-Repaci" di Villa San Giovanni.

Disco verde dell'Aula anche per l'approvazione della Convenzione per l'uso, da parte dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, dell'immobile a Reggio Calabria, via Roma, denominato "Alloggio per studenti". Sull'argomento Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace ha illustrato la proposta evidenziando come tale atto "chiarisce definitivamente i rapporti tra la Città metropolitana e l'Ateneo reggino, circa l'utilizzo dell'immobile, anche nel merito di possibili attività che l'Ente metropolitano potrà svolgervi all'interno. Si chiude quindi un iter già avviato negli anni scorsi dal sindaco Giuseppe Falcomatà". L'ordine del giorno è stato approvato con 10 voti favorevoli e due astenuti.

Il successivo punto in discussione ha riguardato: lo schema di "Convenzione e di fidejussione riguardanti l'Avviso pubblico rivolto ai Comuni del comprensorio metropolitano, ammessi per la realizzazione di progetti di utilità sociale, quali ad esempio: taxi sociale, spiagge accessibili. "La cifra a disposizione - ha evidenziato il consigliere delegato alle Politiche sociali, Domenico Mantegna - è di circa 260 mila euro e coinvolge ben 24 Comuni beneficiari. Con questo schema - ha aggiunto - daremo la possibilità alle Amministrazioni coinvolte di poter firmare le convenzioni con la Città metropolitana, per avviare, anche attraverso delle fidejussioni, al più presto il servizio, soprattutto per i Comuni costieri". La votazione ha registrato l'approvazione con un solo voto di astensione. In conclusione il Consiglio metropolitano ha approvato, a maggioranza, con l'astensione del consigliere Ranuccio, nonchè sindaco di Palmi, l'approvazione del nuovo protocollo d'Intesa per la valorizzazione differenziata dell'evento "Varia di Palmi", con una variazione bilancio di previsione 2023/2025, pari a 100 mila euro complessivi per le due annualità, che di fatto anticipa quanto già previsto per il 2024.

"Con questo nuovo protocollo - ha evidenziato Versace - la Città metropolitana ha inteso offrire un importante contributo a quella che riteniamo un'eccellenza nazionale ed internazionale del nostro territorio. La Varia di Palmi entra nel novero delle iniziative dell'Ente metropolitano non come manifestazione culturale a sé stante, ma come patrimonio storicizzato di tutti noi. Un evento - ha concluso - che attendiamo davvero con grande entusiasmo ed interesse".




Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.