La magia dei Bronzi di Riace conquista anche i Blues Brothers. La Original band in visita al Museo insieme al sindaco facente funzioni Carmelo Versace

Questa sera l'esibizione dello storico gruppo americano, tra i più famosi ed apprezzati della musica mondiale, sul Lungomare...



Questa sera l'esibizione dello storico gruppo americano, tra i più famosi ed apprezzati della musica mondiale, sul Lungomare delle Palme di Siderno, per il concerto promosso ed organizzato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria

I Blues Brothers insieme al Sindaco facente funzioni Carmelo Versace in visita al Museo Nazionale della Magna Grecia. Ospitata dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, la Original Blues Brothers Band, tra le più famose del panorama musicale americano e mondiale, è rimasta letteralmente stupefatta dalla bellezza dei Bronzi di Riace custoditi all'interno del Museo reggino.

"Un grande onore essere qui" hanno affermato Lou Marini e Steve Cropper, insieme agli altri musicisti della band, celebrando la bellezza delle due statue bronzee. "Siamo arrivati ieri e abbiamo avuto modo di dare un'occhiata alla città. Questo posto è fantastico. Stasera avremo il piacere di suonare a Siderno, la band è pronta. Sarà veramente bellissimo" ha affermato ancora il leader della storica band americana all'ombra dei guerrieri greci.

"Un evento straordinario - ha affermato il sindaco facente funzioni Carmelo Versace a margine della visita al Museo - un concerto che rappresenta un pezzo di storia importante della musica in Calabria e nel Mezzogiorno. Si tratta di una prima assoluta nella nostra regione, e abbiamo voluto attraverso questo spettacolo omaggiare un territorio davvero importante per noi come quello jonico, con un concerto sul Lungomare di Siderno, come apertura del Festival dedicato alla bandiera blu, che è anche un inno al rispetto dell'ambiente e del nostro splendido mare. Ringrazio i Blues Brothers per le parole di grande affetto che hanno rivolto alla nostra Città Metropolitana. Siamo davvero felici di averli ospitati questa mattina, scegliendo il Museo come teatro di quest'accoglienza, che costituisce l'abbraccio ideale dell'intera città a questi straordinari artisti che hanno fatto la storia della musica a livello mondiale".





Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.