Metrocity ancora a lavoro sulle scuole: al via i lavori di ampliamento dell'Itis Milano di Polistena

Consegnato all'impresa il cantiere che prevede l'ampliamento della struttura scolastica per un investimento da 500 mila ...


Consegnato all'impresa il cantiere che prevede l'ampliamento della struttura scolastica per un investimento da 500 mila euro. La soddisfazione del Sindaco facente funzioni Carmelo Versace e del Delegato all'Istruzione Rudi Lizzi

Sono stati consegnati i lavori di ampliamento dell’Itis “Milano” di Polistena. La Città Metropolitana, nella giornata di ieri, ha assegnato il cantiere alla ditta incaricata di realizzare un’opera che consta di un investimento di 500 mila euro e che, nel giro di pochi mesi, consentirà agli studenti ed al personale dell'Istituto tecnico di poter usufruire di maggiori spazi.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco facente funzioni, Carmelo Versace, e dal consigliere delegato all’Istruzione, Rudi Lizzi, che hanno parlato di «una risposta efficace alla costante crescita della popolazione scolastica registrata negli ultimi anni». «Il dimensionamento - hanno ricordato - in breve tempo, ha portato l’Itis “Milano” a contare 46 classi per 1300 alunni. Era, dunque, inevitabile intervenire per alleggerire il carico e le difficoltà di una realtà educativa in fortissima ascesa».

Entrando nel merito del progetto, gli amministratori hanno analizzato la configurazione degli ambienti esistenti, evidenziando l’ampia area cortilizia che «ha consentito di programmare la realizzazione di un nuovo blocco funzionale che non arrecherà alcun disagio ai plessi già esistenti».

«L’intervento di ampliamento - hanno spiegato - andrà ad inserirsi, in piena armonia, con l'intero contesto scolastico ed è finalizzato all’incremento dell’offerta formativa con la contestuale riduzione e razionalizzazione del consumo di suolo». Nel dettaglio, «i lavori porteranno alla realizzazione di cinque nuove aule, di un laboratorio, di un locale per il collaboratore scolastico e dei servizi, attraverso l’uso di strutture modulari in metallo utili a raggiungere la maggior prefabbricazione possibile ed a ridurre tempi di costruzione».

«E’ molto importante - hanno proseguito Versace e Lizzi - mettere nelle migliori condizioni possibili gli studenti, le loro famiglie e gli operatori che, quotidianamente, sono impegnati nell’educazione, nella formazione e nella crescita dei nostri figli. Una scuola confortevole è, sicuramente, un beneficio per l’intera comunità. E quello del miglioramento del complesso generale del patrimonio degli edifici scolastici del territorio metropolitano costituisce una delle priorità principali delle linee programmatiche di mandato del sindaco Falcomatà».

«L’impegno resta massimo», hanno assicurato ancora il sindaco facente funzioni ed il consigliere delegato che vigileranno affinché «il cantiere dell'Itis di Polistena possa proseguire secondo il cronoprogramma stabilito».

Un ringraziamento, infine, Carmelo Versace e Rudi Lizzi lo hanno riservato al dirigente Giuseppe Mezzatesta ed a tutto lo staff del settore Edilizia scolastica che, «attraverso un’attività sapiente e certosina, hanno aiutato, e non poco, a raggiungere un obiettivo fondamentale per la città di Polistena e per l’intero comprensorio della Piana».




Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.