Salvini rilancia l'aeroporto Tito Minniti ed evidenzia l'incapacità della politica calabrese

La recente decisione di Matteo Salvini di rimuovere le limitazioni operative sull'aeroporto Tito Minniti, consentendo a tutt...


La recente decisione di Matteo Salvini di rimuovere le limitazioni operative sull'aeroporto Tito Minniti, consentendo a tutte le compagnie aeree e agli equipaggi di utilizzare la pista 15, è stata un momento di svolta per Reggio Calabria. Questa scelta ha segnato la fine di anni di penalizzazioni, ma ha anche sollevato questioni sul ruolo della politica calabrese riguardo all'aeroporto e le presunte menzogne ​​riguardanti la sua efficienza. 

La rinascita del Tito Minniti: La notizia della rimozione delle restrizioni operative sulla pista 15 dell'aeroporto Tito Minniti ha suscitato un senso di rinnovata speranza tra i cittadini di Reggio Calabria. Con questa decisione, Salvini ha dimostrato di essere disposto a investire nelle risorse locali, permettendo così all'aeroporto di tornare a essere un'importante porta d'accesso per la regione. La scelta di studiare un piano di volo dedicato per la pista 33 mostra un impegno serio nel garantire la sicurezza e l'efficienza delle operazioni aeroportuali.

L'ombra delle menzogne ​​e il silenzio politico: La decisione di Salvini di rilanciare l'aeroporto ha messo in luce un aspetto scomodo della politica calabrese: l'inerzia e il silenzio degli esponenti della Lega Calabria riguardo al degrado dell'aeroporto Tito Minniti. Non è passato inosservato il fatto che alcune parti della Calabria abbiano sfruttato la situazione per promuovere l'aeroporto di Lamezia Terme, lasciando così Reggio Calabria in una situazione di svantaggio per anni.

Roberto Occhiuto: Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, deve evidenziare la verità e non mistificare la realtà riguardo alla situazione dell'aeroporto e alle condizioni di Reggio Calabria in generale. Il recente caso di condanna in primo grado del fratello senatore Mario Occhiuto per bancarotta ha sollevato ulteriori domande sulla leadership politica nella regione. Alcuni cittadini si chiedono se sia giusto che i politici coinvolti in scandali stiano al loro posto mentre la città continua a soffrire.

La richiesta di giustizia e parità: La comunità di Reggio Calabria chiede giustizia e parità, esigendo il riconoscimento delle deleghe dalla Regione, un passo fondamentale per garantire lo sviluppo equo ed equilibrato della città metropolitana. I cittadini hanno espresso la loro volontà di ottenere ciò che è giusto per la loro città, senza penalizzare nessuno. Vogliono che Reggio Calabria venga trattata con dignità e rispetto, senza essere sacrificata a vantaggio di altre località.

La decisione di Matteo Salvini di rimuovere le limitazioni operative sull'aeroporto Tito Minniti ha rappresentato un momento di speranza per Reggio Calabria, ma ha anche portato alla luce le presunte menzogne ​​e la negligenza della politica calabrese riguardo al degrado dell'aeroporto e alle condizioni della città. È giunto il momento di chiedere giustizia e di rivendicare ciò che spetta a Reggio Calabria, senza paura di esprimere le legittime preoccupazioni riguardo alla leadership politica e alla necessità di un cambiamento positivo per la regione. Solo attraverso l'azione congiunta e il dialogo costruttivo sarà possibile raggiungere il rilancio dell'aeroporto e il benessere di tutta la comunità calabrese.

Luigi Palamara
Reggio Calabria 20 luglio 2023

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.