Nuovo Ospedale della Piana, Mattiani: disponibilità delle risorse statali assegnate alla Regione Calabria

    “Con DCA n. 84 del 05/04/2024 il Commissario ad acta, il Presidente Roberto Occhiuto, ha disposto che le esigenze finanziari...

 

 

“Con DCA n. 84 del 05/04/2024 il Commissario ad acta, il Presidente Roberto Occhiuto, ha disposto che le esigenze finanziarie necessarie per le varianti progettuali agli interventi per la realizzazione del Nuovo Ospedale della Piana di Gioia Tauro, quantificate in € 141.518.700,7 per l’approvazione del progetto definitivo, debbano, prioritariamente, trovare copertura sulle risorse disponibili per la Regione Calabria a valere sui fondi ex art. 20 della legge n. 67/88.”.

A dichiararlo con una nota stampa il Consigliere Regionale Giuseppe Mattiani, in prima linea sin dal Suo insediamento in quella che negli anni è diventata un’autentica battaglia per la costruzione del Nuovo Ospedale della Piana con sede a Palmi.

Ieri la svolta anche per quanto concerne il reperimento delle risorse necessarie che in 16 anni sono lievitate a dismisura:

“Un provvedimento importante, che consentirà di far fronte alla lievitazione dei costi necessari per la realizzazione della infrastruttura sanitaria pianigiana, derivata dal mutato contesto macroeconomico generatosi a seguito dell’emergenza COVID-19, aggravato dal conflitto Russo-Ucraino, che ha determinato difficoltà di reperimento delle materie prime, aumento dei prezzi dell'energia e l’aumento significativo dei prezzi dei materiali da costruzione. Per tale ragione, il nostro Presidente Roberto Occhiuto, Commissario ad acta della Sanità calabrese, che non ho dubbi a definire il più bravo e incisivo Presidente della storia della nostra Regione, ha ritenuto necessario assicurare la disponibilità immediata delle risorse statali ex art. 20 L. 67/88 per complessivi € 141.518.700,77 per l’approvazione del progetto definitivo del Nuovo Ospedale della Piana di Gioia Tauro.”.

Il Consigliere Regionale non nasconde tutta la propria soddisfazione e l’orgoglio per quanto si sta facendo in campo sanitario:

“Un’opera attesa da anni, il cui procedimento con il nostro avvento al Governo della Regione Calabria, ha subìto una decisiva accelerazione, seppur tra mille difficoltà. Una miriade di problematiche accumulate negli anni nella fase di sviluppo del progetto definitivo, per la cui risoluzione abbiamo letteralmente avviato una lotta contro il tempo, perché siamo determinati ad iniziare prima possibile i lavori di costruzione dell’ospedale. Quello raggiunto oggi è un risultato straordinario, che definirei addirittura storico dopo 16 anni di attesa, perché dà finalmente il via alla fase che ci porterà nel più breve tempo possibile all’approvazione del progetto definitivo e all’avvio di quello esecutivo che precederà l’inizio dei lavori. Siamo in corsa e non vogliamo più fermarci”.

E prosegue:

“Si tratta di un obiettivo raggiunto attraverso il costante lavoro e una ben delineata programmazione, ma soprattutto figlio della grande determinazione e competenza del nostro Presidente Roberto Occhiuto che, come da impegno assunto con i calabresi, vuole garantire finalmente alla nostra Regione una Sanità all’altezza. Non vogliamo più essere la Regione che chiude gli Ospedali come in passato e che costringe i Calabresi a dover scappare per potersi curare, ma una Regione che vuole rialzarsi e garantire dignità ai propri cittadini. Noi gli Ospedali li apriamo, teniamo aperte le strutture sanitarie già esistenti, anzi le potenziamo e le modernizziamo e realizziamo quelle nuove infrastrutture sanitarie che mai nessun è riuscito a costruire nel nostro territorio”.

E conclude:

“Non ci fermiamo, andiamo avanti con la consapevolezza che la battaglia non sia finita, ma con l’animo colmo di voglia di iniziare i lavori di costruzione prima possibile. E sono convinto che riusciremo nell’intento”.

Il Consigliere Regionale

Giuseppe Mattiani

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.