REGGIO CALABRIA, LA CITTÀ DEL SEDICENTE.

Ascoltare le dichiarazioni di Eduardo Lamberti Castronuovo, che si autodefinisce candidato a sindaco di Reggio Calabria, è un’e...


Ascoltare le dichiarazioni di Eduardo Lamberti Castronuovo, che si autodefinisce candidato a sindaco di Reggio Calabria, è un’esperienza che si colloca tra il divertente e il penoso. Analizziamo nel dettaglio le sue affermazioni.

Le Parole su Federico Cafiero de Raho

Lamberti ha espresso un commento criptico sull'ex Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho, affermando: “oggi sappiamo chi è”. Una dichiarazione che lascia aperti molti interrogativi. Chi è, secondo Lamberti? Quali sono le sue insinuazioni? Lamberti non ha fornito ulteriori dettagli, alimentando dubbi e sospetti. Se ha informazioni rilevanti, dovrebbe condividerle chiaramente con il pubblico.

L'Onorabilità di Lamberti

Proseguendo, Lamberti ha dichiarato che la sua onorabilità è pari a quella di Brunetti e dell'intero Consiglio Comunale. Un’affermazione che richiama alla mente la celebre frase “io sono io e voi non siete un c...zo”. Ma chi ha attribuito a Lamberti questo valore? La sua autostima sembra essere sproporzionata e non suffragata da fatti concreti.

La Battuta su Angela Marcianò

Lamberti ha poi rivendicato di aver “inventato” Angela Marcianò, con un tono che ricorda le battute di Pippo Baudo. Tuttavia, questa affermazione non fa ridere né sembra essere apprezzata dalla stessa Marcianò. Un altro tentativo di autocelebrazione che non trova riscontro nella realtà.

L'Attacco a Minicuci

Il momento più basso delle sue dichiarazioni arriva con un attacco, simil razzista, a Minicuci. Lamberti dimostra di ignorare il percorso professionale di Antonino Minicuci, i risultati raggiunti e l’attentato subito nel corso del suo servizio alla città di Reggio Calabria. Un attacco gratuito e infondato che svela l'inconsistenza delle critiche di Lamberti.

Un, sedicente, candidato controverso

Lamberti sembra ritenersi superiore agli altri, in yermini di onorabilità, come lui stesso si definisce, che si pone al di sopra di Brunetti e dell’intero Consiglio Comunale. Un atteggiamento che suscita più perplessità che consenso. Reggio Calabria ha bisogno di leader concreti e preparati, non di figure come Lamberti che si autoproclamano senza offrire reali contributi alla comunità.

La mia opinione personale

Lamberti può continuare a proclamarsi candidato a sindaco, ma Reggio Calabria merita di meglio. Le sue dichiarazioni sono un mix di arroganza e disinformazione che non giovano alla città.

Reggio Calabria ha bisogno di persone capaci e responsabili, non di sedicenti e men che meno di tuttologi.

Reggio Calabria 28 giugno 2024

Luigi Palamara

#citynow
#vincenzocomi
#pasqualeromano
#paolobrunetti
#eduardolamberticastronuovo
#federicocafieroderaho
#sanprocopio
#reggiocalabria
#giuseppefalcomatà
#angelamarcianò
#antoninominicuci

Ultimi 5 Articoli$type=blogging$m=0$cate=0$sn=0$rm=0$c=5$va=0

/gi-clock-o/ +LETTI DELLA SETTIMANA$type=list

/gi-fire/ ARTICOLI +LETTI DI SEMPRE$type=one

Marco Camilli di Aostaoggi continua a non pagare i giornalisti. Un INADEMPIENTE.